Analisi Finanziaria

Analisi Finanziaria: Bitcoin, IOTA, Litecoin, BCH, Cardano, XLM, EOS

Gli ultimi mesi non ci hanno sicuramente riservato grosse sorprese, almeno guardando al quadro generale. Ma ora le cose sembrano cambiate, o per lo meno sembrano cambiare. Andiamo insieme ad analizzare cosa sta accadendo alle principali criptovalute e quali sono le grosse novità che vedremo nei prossimi giorni.

Piace a tutti svegliarsi al mattino e notare CoinMarketCap tutto verde. Ma non facciamoci ingannare dai colori. Come insegna questo settore, dopo il verde c’è sempre il rosso.

Bitcoin

Partiamo con Bitcoin. Il prezzo di BTC è finalmente salito verso fine aprile, dopo aver lottato per rimanere sopra i 6.000 $ all’inizio dell’anno. La fiducia degli investitori nel mercato delle criptovalute sta prendendo piede mentre la capitalizzazione di mercato raggiunge i 460 miliardi di dollari e il dominio di BTC scende a quasi un terzo del mercato. Ci sono tre fattori che potrebbero spingere un rialzo del suo prezzo in grado di raggiungere nuovi massimi, secondo gli analisti.

Il rally di Bitcoin arriverà con gli investitori istituzionali

Mentre il prezzo del Bitcoin si avvicina di nuovo all’area dei 10.000 $, un numero che non vediamo da marzo, gli analisti prendono nota di ciò che è necessario per riportare la criptovaluta 20.000 $ e oltre. L’adozione come “riserva di valore” e come “mezzo di scambio” è fondamentale per insediare Bitcoin nel mercato valutario. Ma prima deve avvenire una serie di cambiamenti al fine di promuovere tale adozione.

Christian Ferri, presidente e CEO di BlockStar, un ecosistema basato su blockchain all-in-one per imprenditori e investitori, ha dichiarato a Forbes che è necessaria un’infrastruttura di sicurezza altamente scalabile.

“Supponendo che Bitcoin sarà utilizzato come riserva di valore in futuro (ad esempio una sorta di oro digitale), sarà necessaria una migliore infrastruttura di sicurezza che ricopra l’intero ecosistema crittografico affinché le persone ripongano la fiducia in questo nuovo strumento finanziario e inizino a utilizzarlo veramente. Una volta che questo accadrà, saliranno a bordo altre persone, quindi un’infrastruttura scalabile sarà cruciale.”

L’afflusso di denaro istituzionale potrebbe, inoltre, aiutare a riportare il prezzo di BTC a nuovi massimi storici, ma ci sono una serie di preoccupazioni che devono essere affrontate prima di questo salto, dalla sicurezza al rischio di speculazione alla regolamentazione. L’ingresso di “giocatori di grandi dimensioni” potrebbe far affluire la mandria, ma richiederebbe una serie di exchange regolamentati che si occupano di criptovalute.

“In questa fase, gli investitori istituzionali sono la chiave per la crescita di Bitcoin. Le preoccupazioni relative alla liquidità, alla sicurezza, al rischio sulla speculazione e alla custodia dei beni hanno finora impedito agli investitori istituzionali di acquistare Bitcoin su exchange decentralizzati. Solo quando questi exchange saranno davvero regolamentati, come tZERO, Coinlist o persino NASDAQ, entreranno in scena con le loro piattaforme secondarie, e con parecchi soldi che inizieranno davvero a fare crescere il Bitcoin “, ha affermato Darren Marble, CEO di CrowdfundX.

La perdita di dominance non è indice negativo

La perdita di dominance del Bitcoin nei confronti delle altre criptovalute è tuttavia da tenere d’occhio. Non per forza è indice di negatività. L’apprezzamento e l’interesse della gente nei confronti delle Altcoins e di altre cripto, sta facendo capire al mercato, e al mondo intero, quanto reale sia questo settore e quanto diventerà importante. Non dimentichiamo che sempre più gente sta salendo a bordo di questa barca.

BTC non ha sicuramente registrato numeri negativi questa settimana, ma non è di certo il protagonista indiscusso della festa, anzi. Guardiamo insieme cosa è successo nei giorni passati e cosa capiterà nelle prossime settimane, si prospettano ottime novità.

IOTA

Ottima settimana per il token che in una settimana ha registrato il +26% (in realtà anche più del 30% rintracciando leggermente) portandosi sopra i 7 miliardi di dollari di capitalizzazione. Sono passati i tempi in cui pensavamo che da 4, a 5, sarebbe volata a 10. Ma rassereniamoci, le cose stanno cambiando.

Il livello di 2,66 $ non si vedeva da metà gennaio, quando tutti i token stavano soffrendo per le vendite pesanti. Come ci aspettavamo, a causa della resistenza a 2,00$, le porte si sono aperte per un gran bella candela verde che tutti quanti abbiamo notato. Accolta con molto entusiasmo.

La Q news

Finalmente la Q news che tutti aspettavano, Project Qubic:

Lo sviluppo e il lavoro svolto da Qubic sono in corso da molto tempo e comprendono “oracols”, smart contracts e outsourced computing. I dati vengono recuperati esternamente per poi essere quindi integrati nella rete blockchain o nella tangle. Gli oracoli possono essere combinati con gli Smart Contracts. Ad esempio, i contratti intelligenti possono accedere a dati esterni tramite Oracle e, non appena soddisfano un determinato valore, lo smart contract stesso attiva un’azione. Ulteriori dettagli relativi al progetto saranno resi pubblici il 3 giugno.

Persino Cobinhood si è aggiunto nel confermare che IOTA verrà listata sull’omonimo exchange entro oggi, 4 maggio.

IOTA su Ledger!

IOTA verrà inclusa nel famoso hardware wallet Ledger Nano? La sicurezza sta diventando di primaria importanza per gli investitori.

Il team di Ledger ha recentemente rivelato che il supporto a IOTA è sulla tabella di marcia. Al momento ci sta lavorando una squadra e stiamo lavorando con loro per accelerare l’integrazione. Allo stesso tempo ci siamo impegnati a supportare questa integrazione, non appena disponibile, nel nuovo portafoglio Trinity. Gli sviluppatori di Trinity sono già in contatto con il team di Ledger.

Ha detto il membro della IOTA Foundation Navin Ramachandran.

Parecchi investitori che hanno acquistato io IOTA non hanno fiducia nel wallet corrente; sono come “bloccati nel limbo” senza un modo sicuro per conservare la loro criptovaluta.
Come state risolvendo questo problema?

C’è stata molta confusione attorno al wallet di IOTA, ed è importante ricordare che quando il progetto IOTA è nato, abbiamo messo subito in chiaro che non avevamo intenzione di creare un’interfaccia utente, poiché l’obiettivo principale era IoT  Poiché la richiesta di una GUI è aumentata esponenzialmente, abbiamo deciso di dare alla comunità ciò che volevano e siamo fiduciosi in ciò che Trinity fornirà loro.

Litecoin

 

LTC ha lasciato il podio da un po’ di tempo, spostandosi in settima posizione e lasciando spazio a Cardano, EOS e BitcoinCash. In questo momento Litecoin viene scambiato a 160 $, con una crescita del 5,30% del prezzo nelle ultime 24 ore. La capitalizzazione totale di mercato di Litecoin è attualmente di circa 9 miliardi di dollari. All’inizio di questa settimana, c’è stata una leggera diminuzione del suo volume giornaliero. L’attuale eccedenza circolante di Litecoin è di circa 56 milioni.

Litecoin [LTC] ha ridotto il tempo di elaborazione di un blocco da dieci minuti a due minuti e mezzo mantenendo una dimensione di blocco di 1 MB, può quindi confermare quattro volte più transazioni di Bitcoin nello stesso intervallo di tempo rendendosi cosi molto più veloce di Bitcoin.

Litecoin ha aumentato il numero di monete messe a disposizione degli utenti di 84 milioni mentre quella massima di Bitcoin è di 21 milioni. Si nota che molti analisti di mercato e operatori di criptovaluta stanno confermando che Litecoin è un’alternativa più rapida ed economica al Bitcoin.

Ad oggi si può comprare la Reddit Gold usando Litecoin ed Ethereum. Questo è proprio ciò di cui ha bisogno Litecoin. Una sorta di scossa, una spinta e il risultato è stato un forte rally rialzista sopra i 160 $.

A prescindere da questi movimenti di prezzo e/o eventi scatenanti, c’è ancora una forte sottovalutazione di Litecoin. Ciò nonostante, coloro che non sono entrati a 150 $ possono ancora entrare tenendo d’occhio gli indicatori stocastici dal momento che l’andamento settimanale è ancora rialzista.

Bitcoin Cash

L’1 e il 2 di maggio, Bitcoin Cash ha sofferto molto ed è calato parecchio portandosi a 1276,00$. Il suo valore al momento è di circa 1491,o0 $ registrando un +17% rispetto al minimo toccato il primo di maggio. Anche la capitalizzazione di mercato è inizialmente scesa a 21 miliardi di dollari per riposarsi poi a 25,5 miliardi di dollari.

Innanzitutto, c’è una linea di tendenza rialzista che si forma con il supporto a 1,440 $ sul grafico a 1HR di BCH/USD. In secondo luogo, c’è il livello di ritracciamento di Fibonacci del 38,2%, da 1,240$ in basso a  1,538$ in alto. In terzo luogo, la media mobile 100 vicino al livello di 1,400 $.

Infine, il livello di ritracciamento del 50% di Fibonacci, da 1,240$ in basso a 1,538$ in alto. Detto questo, ci sono molte meno probabilità che BCH possa correggere sotto i 1.400$ a breve termine.

Guardando il grafico, il prezzo ha un ottimo supporto a 1,420$. Al rialzo invece, 1,500$ è una resistenza iniziale, seguita dal livello di 1,540$. Una rottura sopra quel livello potrebbe aprire le porte a ulteriori guadagni verso 1,600$.

Cardano

Cardano è diventato uno dei giocatori più importanti nel “campionato” delle criptovalute. Da aprile è cresciuto di oltre il 200%, aveva aperto il trading con un valore di 0,16$ all’inizio di aprile e ora è scambiato intorno a 0,3651$. È stato lanciato solo lo scorso settembre 2017 e in meno di un anno ha mostrato una grande crescita, anzi enorme!

Cardano è la sesta più grande criptovaluta. Ha un capitale di mercato di quasi 9 miliardi e mezzo di dollari. Si tratta di una piattaforma di calcolo distribuito basato su tecnologia blockchain.

Opera attualmente sulla propria tecnologia blockchain denominata Cardano Settlement Layer [CSL]. È emersa grazie agli sforzi dei suoi sviluppatori e degli ingegneri di ricerca presso Input Output Hongkong [IOHK]. Cardano è ora in esecuzione su una delle piattaforme di criptovalute più impressionanti oggi disponibili sul mercato.

Il team di Input Output di Hong Kong ha generato due nuove testnet che sono destinate a lasciare il segno su Cardano. La prima testnet di Cardano è K-EVM che verrà rilasciata il 28 maggio 2018. La seconda testnet è chiamato IELE. Entrambe le testnet stanno spingendo Cardano verso ottimi traguardi.

La Cardano Foundation ha twittato:

“Gerrard Moroney, Project Manager di IOHK ha fatto una breve introduzione su Project Goguen spiegando KEVM e IELE testnet, che fornirebbe le funzionalità degli smart contracts per Cardano [ADA] attraverso un video di Youtube”

Druid James, un analista di criptovalute ha commentato:

“Really excited about K-EVM and IELE”

Stellar Lumens

 

Nessuna novità, ma l’accumulo continua e il consolidamento del prezzo è un ottimo traguardo. Nonostante tutto ciò, Stellar Lumens registra in realtà un guadagno minimo oggi, di appena 0,26% portandosi a 0,435306$. Tutto sommato, manteniamo un ottimo supporto a 40 centesimi..

D’altra parte, prestiamo attenzione perché se i “buy” per Stellar Lumens spingono i prezzi oltre i 50 centesimi nei giorni a venire, un rally diventerà molto probabile. Meglio sempre aspettare di ottenere un segnale di acquisto stocastico prima aprire una posizione per Stellar Lumens.

EOS

L’exchange Cryptopia di ha recentemente annunciato che avrebbe iniziato a quotare EOS sulla sua piattaforma per il trading. La piattaforma su cui verranno negoziati EOS è eos.io. La società intende espandere i propri servizi introducendo più criptovalute nella propria piattaforma, offrendo così una migliore soddisfazione ai propri clienti espandendosi.

Onestamente, l’attesa di questo lancio di EOSIO mainnet è molto simile al conto alla rovescia prima del lancio di un razzo spaziale. Tutti ne parlano e quindi possiamo immaginare come potrebbe crollare il valore di EOS nel caso in cui le cose non vadano come la gente si aspetta.

In ogni caso, da un lato, UpBit è diventato uno degli ultimi exchange dopo che BitFinex e Binance hanno dichiarato il loro supporto per  EOSIO. Mentre questo sta accadendo, Trezor chiede anche al team di sviluppo di EOSIO di mettersi in contatto in modo che possano iniziare la loro integrazione per EOS. In tal modo, i titolari EOS conserveranno le loro monete in modo sicuro anche dopo il lancio quando non saranno più un token ERC-20.

Il fatto è che la EOS sia aumentato cosi tanto negli ultimi giorni, almeno nel breve termine restiamo con un inclinazione al ribasso. 14$ è un supporto chiave ma teniamo d’occhio gli acquisti pesanti per capire quando rientrare, e soprattutto gli indicatori stocastici.

Se volete approfondire o imparare come funzionano i principali indicatori nell’analisi finanziaria, visitate anche la nostra sezione dedicata al trading.

Tutto ciò che è stato espresso in questo articolo sono puramente pareri personali.
Non si tratta assolutamente di consigli finanziari da mettere in atto.
Il nostro team non si incarica di nessuna responsabilità dovuta al vostro investimento seguendo questi consigli.

cripto

Vi invitiamo a seguirci sul nostro canale Telegram ed anche sul gruppo ufficiale Telegram, dove sarà possibile discutere insieme delle notizie e dell’andamento del mercato, sulla nostra pagina Facebook e sul nostro account Twitter.


La più grande community italiana dedicata alle criptovalute: Italian Crypto Club (ICC)

 

Stefano Cavalli

Nato a Parma, classe '92. Laureato in Ingegneria Informatica Elettronica e delle Telecomunicazioni all'Università degli Studi di Parma. Appassionato da anni in tecnologia Blockchain, economia decentralizzata e criptovalute. Esperto in Web-Development & Software-Development.
Follow Me:

Related Posts

Rispondi