//qui
Bitmain Antminer Z9 Mini
Bitcoin Gold Mining News

Bitmain Antminer Z9 Mini: gli ASIC approdano anche su Zcash

Negli ultimi tre mesi abbiamo assistito ad un vero e proprio boom di nuovi ASIC, sia per il mining di Bitcoin (QUI la nostra raccolta), sia per altre criptovalute. Infatti, diversi algoritmi di mining ritenuti ASIC Proof, come vi abbiamo spiegato nel nostro approfondimento dedicato, sono letteralmente stati travolti dai nuovi ASIC, in grado di aggirare le funzioni fortemente vincolate alla memoria, tipiche del CryptoNight, Etash ed Equihash.

Dopo gli ASIC CryptoNight e quelli per Ethereum, oggi tocca agli ASIC per ZCash. Bitmain infatti, ha da poco annunciato il nuovo Bitmain Antminer Z9 Mini, un ASIC destinato al mining di ZCash. L’annuncio è arrivato su Twitter poche ore fa.

Vediamo dunque prezzo e specifiche.

Bitmain Antminer Z9 Mini: 10 KSol/s in 300 Watt per 2000 dollari

Il Bitmain Antminer Z9 Mini è grado di raggiungere un hashrate di 10 KSol/s. Il consumo del dispositivo è pari a soli 300 Watt. Siamo ben oltre alle prestazioni per watt offerte anche dalle migliori schede video (GTX 1080 Ti). Come lascia intuire il nome, le dimensioni sono abbastanza ridotte, visto che parliamo di un prodotto compatto e dal peso di 3.5 KG. Trovate la pagina del prodotto al seguente link: CLICCA QUI.

Bitmain Antminer Z9 Mini

Il prezzo? Si parla di 1999 Dollari per il primo batch, che verrà spedito alla fine di Giugno, più in particolare fra il 20 ed il 30 Giugno 2018. L’alimentatore non è incluso della dotazione e dovrà essere acquistato separatamente. Come già accaduto su altri prodotti, Bitmain ha deciso di limitare le unità acquistabili da ciascun utente ad un solo pezzo.

Non sappiamo se l’azienda ha già registrato un vero e proprio sold-out o meno (il sito va a rilento), ma visto cosa è accaduto altre volte, è facile che le scorte finiscano in fretta.

Che succederà a ZCash?

ZCash, eccetto Monero e le altre monete che hanno eseguito il fork, era una delle poche monete ancora al sicuro dagli ASIC, ad oggi minabile esclusivamente con le GPU, preferibilmente Nvidia, come abbiamo avuto modo di vedere nella nostra selezione di schede video per il mining. (la trovate QUI)

L’arrivo degli ASIC su un algoritmo teoricamente ASIC-Proof non è mai ben accetto dai minatori che utilizzano GPU. Non solo, anche la community è ben a conoscenza del fatto gli ASIC, specie agli inizi, quando sono concentrati nelle mani di pochi, possono mettere a rischio la decentralizzazione della rete di una criptovaluta, con possibili effetti negativi. Nel peggiore dei casi si può arrivare ad un vero e proprio attacco del 51%, ma ci sono anche altre conseguenze, di cui vi abbiamo parlato di recente.

Proprio ieri il cofondatore di ZCash si era espresso in merito alla questione della resistenza degli ASIC (il post su reddit risale a ieri sera), affermando che era consapevole dell’arrivo degli ASIC e che mantenere una criptovaluta resistente a tali dispositivi diventerà sempre più difficile se non impossibile nei prossimi anni.

Nessuna dichiarazione in merito ad eventuali fork o aggiornamenti dell’algoritmo di mining. Vedremo nei prossimi giorni, se non ore, che posizione prenderà il team.

cripto

Vi invitiamo a seguirci sul nostro canale Telegram ed anche sul gruppo ufficiale Telegram, dove sarà possibile discutere insieme delle notizie e dell’andamento del mercato, sulla nostra pagina Facebook e sul nostro account Twitter.

[VIA]

Rispondi

Ingegnere nel settore delle telecomunicazioni, da anni appassionato di hardware, IoT e reti. Ho scoperto Bitcoin nel 2012 per poi buttarmi sul mining casalingo l'anno successivo. Ad oggi seguo con interesse lo sviluppo di tecnologia Blockchain ed eventuali applicazioni per il mondo dell'Internet of Things.