ASIC Mining News

Bitmain annuncia i nuovi Antminer B3 per il mining di Bytom

Nel corso delle ultime ore, il colosso del mining Bitmain, produttore di decine di modelli di ASIC fra cui l’Antminer E3, destinato al mining di Ethereum, ha annunciato un nuovo prodotto.

Stiamo parlando del Bitmain B3, un modello specifico per il mining di Byton. L’annuncio è arrivato tramite la pagina Twitter ufficiale.

https://twitter.com/BITMAINtech/status/988977629171625985

Vediamo dunque le specifiche del prodotto, il prezzo e che cos’è Bytom.

Bitmain Antminer B3

Innanzitutto parliamo delle specifiche. Il Bitmain Antminer B3 è costituito da tre schede madri e 12 chip dedicati al mining di Bytom che consentono di raggiungere un hashrate totale di 780 H/s. Il consumo del sistema è pari a 360 Watt. L’alimentatore non è incluso della dotazione e dovrà essere acquistato separatamente. Trovate la pagina del prodotto al seguente link: CLICCA QUI.

Bitmain Antminer B3

Per quanto riguarda il prezzo, parliamo di un prodotto venduto a 2450 dollari. Le spedizioni partiranno tra il primo ed il 10 Maggio. Al momento il primo batch è già sold-out però. Siamo in attesa di sapere quando verrà reso disponibile il secondo Batch.

Bitmain ha deciso di limitare la possibilità di acquisto ad un solo ASIC per acquirente, un po’ come già accaduto con altri prodotti. Al momento non è nota la rendita giornaliera. Perchè? Ve lo spieghiamo nel paragrafo seguente.

Che cos’è Bytom?

Sicuramente avrete notato che tale ASIC è specifico per il mining di Bytom. Tuttavia in pochi sanno cosa sia Bytom.

Bytom è una nuova rete decentralizzata basata su blockchain che ha debuttato con la propria Mainnet nella giornata di ieri, Martedi 24 Aprile. Ci è quindi impossibile definire ad oggi la profitabilità nel mining – in quanto il network è appena nato. E’ un progetto cinese, da molti ritenuto interessate, fra cui la stessa Bitmain a quanto pare, visto il debutto degli ASIC già all’avvio della rete con tutti i rischi del caso.

Bytom

Al momento la moneta è minabile solamente sfruttando gli ASIC di Bitmain, ovvero gli Antminer B3, oppure tramite CPU. Le GPU non sono ancora supportate. Bytom utilizza un nuovo algoritmo di PoW: Tensority. Introduce il calcolo di matrici e convoluzioni nel processo di hashing, in modo che tale potenza possa essere utilizzata per i servizi di accelerazione hardware per l’intelligenza artificiale. Qui trovate un approfondimento sul funzionamento di Tensority.

L’obbiettivo di Bytom dunque, è quello di consentire agli sviluppatori che utilizzeranno tale piattaforma decentralizzata (si tratta di un platform token) di garantire flessibilità, potenza di calcolo ed efficienza.

Bytom

Sarà possibile ovviamente sviluppare applicazioni distribuite, sfruttare il concetto di tokeninzzazione e tanto altro. Sono molti i punti chiave del progetto Bytom. Per tutti i dettagli dunque, vi rimandiamo al sito ufficiale, dove troverete tutto il necessario: CLICCA QUI.

cripto

Vi invitiamo a seguirci sul nostro canale Telegram ed anche sul gruppo ufficiale Telegram, dove sarà possibile discutere insieme delle notizie e dell’andamento del mercato, sulla nostra pagina Facebook e sul nostro account Twitter.


La più grande community italiana dedicata alle criptovalute: Italian Crypto Club (ICC)

[ VIA | VIA ]

Marco Picchi

Ingegnere Elettronico, da anni appassionato di hardware, IoT e reti. Ho scoperto Bitcoin nel 2012 per poi buttarmi sul mining casalingo l'anno successivo. Ad oggi seguo con interesse lo sviluppo di tecnologia Blockchain.
Follow Me:

Related Posts

Rispondi