ICO

Sharpay: il progetto che vuole rivoluzionare lo sharing (ICO)

Il numero dei siti web è in continua crescita, secondo alcune stime si parla di quasi 2 miliardi di siti web online tralasciando il deep web. Questo numero è in continua e netta crescita. Quotidianamente ognuno di noi condivide contenuti attraverso Facebook, Whatsapp, Telegram, Twitter e tutti gli altri social garantendo visite ai siti senza alcun ritorno economico. Sharpay è un progetto molto interessante che vuole garantire un ritorno economico a chi condivide contenuti.

websites Prima di andare a vedere tutti i dettagli sul token cerchiamo di capire cosa c’è dietro al progetto che ha ottenuto punteggi elevatissimi sui siti di rating (4.8/5 su IcoBench che lo ritiene uno dei cinque progetti più interessanti attualmente esistenti e 5/5 su trackico).

Sharpay sta per share+pay e il motto è “You share, we pay” ovvero condivisione in cambio di un pagamento. L’idea è molto interessante perchè non porta profitti solo agli utenti ma anche ai siti web che decideranno di implementare lo Sharpay-button. Come? Cerchiamo di capirlo grazie a queste due semplici infografiche:

Lato utente:

sharpay per gli utenti

Un utente naviga su un generico sito e nota una notizia interessante, decide quindi di condividerla su Facebook o con il suo gruppo di amici su Whatsapp. Per farlo clicca sullo Sharpay button (che deve essere stato implementato dal sito Web) e il gioco è fatto. Gli amici dell’utente cliccano sul link garantendo al sito nuove visite e all’utente una ricompensa in Sharpay token che potranno essere in seguito convertiti in denaro FIAT o in altre criptovalute.

Se, ad esempio, un utente condivide un contenuto su 3 social riceverà un certo quantitativo di token. La quantità di token in realtà dipende dal punteggio che Sharpay attribuisce ad un social network per esempio 2 token per FB e Twitter, un solo token per VK.

Lato sito (cliccate sulle infografiche per una migliore leggibilità):

sharpay per il sito

Quante volte leggiamo un contenuto interessante ma per pigrizia non lo condividiamo oppure ci scordiamo di farlo? Se però ci fosse un piccolo ritorno economico ognuno di noi sarebbe incentivato a farlo. Ecco dove sta il vantaggio per i siti web che decideranno di scegliere la soluzione Sharpay: potranno aumentare il traffico sul sito e, di conseguenza, i loro introiti.

Il bottone inoltre è completamente personalizzabile, forma colore e immagine di sfondo può essere cambiata a piacimento.

Noi di Cryptominando abbiamo deciso di implementare lo Sharpay button (lo troverete nelle prossime ore in alto a destra nella pagina) e prossimamente pubblicheremo una guida per spiegare a tutti come procedere per installarlo (la procedura è veramente veloce, richiede 10 minuti non di più). Provatelo!

Sharing is the new Mining?

Condividere ed essere pagati per farlo. Questa quindi l’idea del progetto. Effettivamente negli ultimi anni i metodi di condivisione non sono cambiati più di tanto.

Questa la situazione degli sharing button ad oggi:

sharpay competitors

Bigbit

Il bottone di Sharpay permette di condividere su diverse piattaforme un contenuto in modo intuitivo ed immediato. Il network di Sharpay controllerà in modo intelligente le condivisioni in modo da evitare spam o azioni fraudolente da parte degli utenti (sistemi anti-cheat e anti-bot). E’ la prima volta nella storia che le persone potranno essere ricompensate con una criptovaluta per la condivisione di informazioni.

Sharpay token: i dettagli

Sharpay si basa ovviamente sulla blockchain, che ha un ruolo chiave per garantire la sicurezza delle transazioni. Il token è ERC20 (si basa quindi sulla piattaforma Ethereum). Il Pre-sale è terminato l’11 Febbraio e sono stati venduti 80 Milioni di token (2400 ETH) quindi il soft cap pari a 3 Milioni di Dollari è già stato ampiamente superato già in fase di pre-vendita (in quel periodo ETH era in zona ATH).

Per finanziare il progetto è stata lanciata una ICO che è attiva dal primo Marzo 2018 e terminerà il prossimo 31 Maggio 2018. Attualmente è possibile acquistare i token con un bonus del 40% che diventerà del 30% e poi del 20% al raggiungimento di determinati obiettivi di vendita.

Ecco alcuni dettagli in più:

  1. Prezzo di un token: 0.00003 ETH;
  2. Acquisto minimo: 0.1 ETH (circa 50 dollari);
  3. Un ulteriore 5% di bonus è applicato in caso di un acquisto superiore a 10 ETH;

L’hard cap è fissato a 45’000 ETH.

Team & Roadmap

Il team è di alto livello come certificato anche dagli elevati punteggi sui siti di rating. L’unicità del progetto e la sua facilità d’applicazione lo rendono a mio parere decisamente interessante. Il team include imprenditori, ingegneri, dirigenti finanziari, esperti di marketing, etc, ognuno esperto nel proprio settore.

Molto importante la presenza di advisors influenti quali Ken Huang (Chief Blockchain Scientist e VP per Huawei Technologies) e Simon Choi (Fintech, Blockchain & Global ICO Lawyer).

Gli Advisors:

advisors

Il resto del team:

sharpay team

Segnalo alcune figure di spicco quali Arkady Yasashny, che ha lavorato per alcune delle banche russe più importanti (VTB, MDM e Union), Alexey Stukarchuk il quale ha sviluppato sistemi ERP e CRM per aziende quali Skoda e Bosch e Valery Yushchenko ingegnere informatico che ha lavorato anche per Qualcomm. Sul sito ufficiale trovate i link ai profili social dei vari membri del team.

La Roadmap è molto chiara come si evince dall’infografica qui sotto:

roadmap

Conclusioni e riferimenti

In sostanza Sharpay è un progetto blockchain-based molto interessante che vuole rivoluzionare il mondo della condivisione dei contenuti sul web. Il fattore più importante è che porta vantaggi sia ai webmaster che agli utenti. Segnalo infine che lo scorso 26 Febbraio Sharpay ha stretto un accordo strategico con “China Blockchain Alliance Club” con l’intenzione di promuovere Sharpay in tutto il mondo.

Cliccando qui potete accedere al sito ufficiale, dove trovate anche il whitepaper. Per ulteriori dettagli vi lascio tutti i riferimenti più importanti:

Twitter: https://twitter.com/sharpay_io
Facebook: https://www.facebook.com/sharpay.io/
GitHub: https://github.com/sharpay-io
Telegram: https://t.me/sharpay_io

cripto

Vi invitiamo a seguirci sul nostro canale Telegram ed anche sul gruppo ufficiale Telegram, dove sarà possibile discutere insieme delle notizie e dell’andamento del mercato, sulla nostra pagina Facebook e sul nostro account Twitter.


La più grande community italiana dedicata alle criptovalute: Italian Crypto Club (ICC)

Matteo Gatti

Ingegnere informatico appassionato di tecnologia e di tutto ciò che vi ruota attorno. Seguo con interesse il mondo delle criptovalute e lo sviluppo della tecnologia Blockchain. Scrivo anche di Linux su LFFL.
Follow Me:

Related Posts

Rispondi