Ethereum News

La NASA ha iniziato le ricerche sulla tecnologia blockchain di Ethereum

Vi abbiamo da poco parlato delle ricerche condotte sul DNA e di Samsung sulla tecnologia blockchain. Si aggiunge ad esse una nuova e prestigiosa protagonista. La National Aeronautics and Space Administration (NASA) e i ricercatori dell’Università di Akron (UA) stanno facendo ricerche sull’utilizzo della tecnologia Ethereum Blockchain per migliorare la comunicazione e la navigazione nello spazio.

Una dichiarazione dell’università ha rivelato che il dottor Jin Wei Kocsis, assistente professore di ingegneria elettrica e informatica, ha ricevuto dalla NASA un sussidio triennale da 330.000 dollari. Lo scopo è quello di condurre una ricerca su “Resilient Networking and Computing Paradigm (RNCP)” usando la tecnologia blockchain basati sugli smart-contract.

NASA: l’obiettivo della ricerca

nasa

“In questo progetto, la tecnologia blockchain di Ethereum verrà sfruttata per sviluppare una rete decentralizzata, sicura e cognitiva. Inoltre verrà sviluppata anche un’infrastruttura di calcolo per l’esplorazione dello spazio profondo. I protocolli di consenso blockchain saranno ulteriormente esplorati per migliorare la resilienza dell’infrastruttura.”

Il professore spera di riuscire a sviluppare una tecnologia in grado di riconoscere le minacce ambientali ed evitarle. Inoltre si vuole completare automaticamente una serie di attività necessarie. Secondo Wei, la tecnologia, se approfondita, darà la possibilità alle astronavi di ottenere più compiti e raccogliere più dati. Allo stesso tempo darà agli scienziati l’opportunità di rispondere alle minacce ambientali.

Thomas Kacpura, responsabile dei programmi di comunicazione avanzati presso il Glenn Research Center della NASA, ha affermato che la ricerca è la prima del suo genere nel circolo NASA. In passato l’amministratore dello spazio non ha mai fatto ricerche sull’uso della tecnologia blockchain per migliorare la comunicazione e navigazione nello spazio. Ha anche rivelato che la ricerca si basa “sulla elaborazione decentralizzata tra i nodi della rete spaziale della NASA in modo sicuro, creando una rete scalabile più reattiva e resiliente in grado di integrare reti attuali e future in modo coerente”. “Si prevede che il potenziale sia elevato per contribuire alle reti spaziali di prossima generazione. Ciò potrà consentire anche la transizione tecnologica di questi algoritmi per i sistemi commerciali”.

Ethereum sta guadagnando più terreno giorno dopo giorno. La tecnologia blockchain sta ricevendo supporti da molteplici parti. Si spera che Ethereum possa diventare la piattaforma per gli smart contract del 21 ° secolo, grazie ai suoi recenti successi e collaborazioni.

cripto

Vi invitiamo a seguirci sul nostro canale Telegram ed anche sul gruppo ufficiale Telegram, dove sarà possibile discutere insieme delle notizie e dell’andamento del mercato, sulla nostra pagina Facebook e sul nostro account Twitter.


La più grande community italiana dedicata alle criptovalute: Italian Crypto Club (ICC)

[VIA]

Michele Porta

Ingegnere informatico. Da sempre appassionato di tecnologia, hardware e software. Sono entrato nel mondo delle criptovalute negli ultimi anni imparando a fare trading e studiando gli aspetti tecnologici e implementativi delle principali cryptocoin sul mercato. Spero in un futuro privo di contanti e basato sulla sicurezza garantita dalla blockchain.
Follow Me:

Related Posts