Ethereum Mining News

Ethereum non forkerà in risposta agli ASIC. Casper in arrivo entro 6 mesi

Nella giornata di ieri si è tenuta una conversazione pubblica fra alcuni degli sviluppatori di Ethereum su YouTube. Ovviamente era presente anche Vitalik Buterin e, fra le tante cose, si è parlato anche degli ASIC Antminer E3 di Bimain, annunciati la scorsa settimana. Per quanto nella community si fosse parlato di un possibile fork per contrastare tali ASIC, proprio come ha fatto ieri Monero, dalle parole degli sviluppatori sembra che tale fork non si farà.

Vitalik, infatti, ha dichiarato: “Ethereum non è come il Bitcoin, i minatori non hanno il controllo. Se diventeranno cattivi, accelereremo lo sviluppo di Casper“.

Potete trovare l’intera discussione su YouTube a questo link: CLICCA QUI. Vediamo in sintesi di cosa si è parlato.

Ethereum non forkerà in risposta agli ASIC, parola di Vitalik

Vitalik ha sottolineato come gli ASIC presentati da Bitmain non siano poi così tanto più efficienti rispetto alle classiche schede video. Anzi, con cinque GTX 1070 si riuscirebbe ad ottenere lo stesso hashrate ma con consumi inferiori, visto che l’Antminer E3 richiede 800 Watt per 180 MH/s.

Per eseguire un fork anti-ASIC, il team dovrebbe lavorare ad un altro algoritmo di mining, non più incentrato su un vincolo memory hard ma simile allo SHA-3. Tuttavia, realizzare un nuovo algoritmo richiederebbe troppo tempo, tempo che potrebbe essere speso per velocizzare lo sviluppo di Casper.

In merito al fork anti-ASIC, un altro sviluppatore, Nick Johnson, ha detto che la situazione attuale non giustifica la necessità di un fork, anche se ciò non vieta che nel prossimo fork programmato venga aggiornato l’algoritmo di PoW. Anche altri devs sono concordi con la decisione di non eseguire un fork per il problema degli ASIC, in quanto non ritenuto, per ora, un problema grave ed immediato.

 

Casper arriverà in autunno?

La discussione non si è incentrata solo sulla questione degli ASIC. Si è parlato molto anche di Casper e dei possibili attacchi del 51% al un sistema ibrido di PoS e PoW. Sono state discusse alcune possibili soluzioni o alternative al problema. Casper è un nuovo protocollo per Ethereum che permetterà di implementare il meccanismo di consenso ibrido (Proof of Work (PoW) / Proof of Stake (PoS)) sul network. I primi enti interessati all’integrazione di Casper dovrebbero essere Geth e Parity.

Stando a quello che hanno riferito i devs, Casper ad oggi è nella seconda fase di test, ma è praticamente pronto per l’implementazione. Devono ancora essere eseguite alcune verifiche e test specifici. Il processo di verifica richiederà circa 5 mesi e mezzo, ha detto Danny, uno sviluppatore di Ethereum. I test sono iniziati a metà Marzo e sin’ora sono stati raggiunti notevoli progressi.

Durante gli ultimi minuti, Vitalik ha dichiarato che l’idea di sviluppare un nuovo algoritmo di PoW verrà portata avanti  solamente come opzione di backup, in quanto la priorità per ora è Casper, che potrebbe partire già dal prossimo autunno. Vedremo se andrà realmente così.

cripto

Vi invitiamo a seguirci sul nostro canale Telegram ed anche sul gruppo ufficiale Telegram, dove sarà possibile discutere insieme delle notizie e dell’andamento del mercato, sulla nostra pagina Facebook e sul nostro account Twitter.


La più grande community italiana dedicata alle criptovalute: Italian Crypto Club (ICC)

[ VIA ]

Marco Picchi

Ingegnere Elettronico, da anni appassionato di hardware, IoT e reti. Ho scoperto Bitcoin nel 2012 per poi buttarmi sul mining casalingo l'anno successivo. Ad oggi seguo con interesse lo sviluppo di tecnologia Blockchain.
Follow Me:

Related Posts

Rispondi