IOTA News

La Svezia potrebbe lanciare una criptovaluta di stato basata su IOTA

Diversi stati in tutto il mondo stanno pianificando di lanciare la propria criptovaluta. Il Venezuela è stato il primo paese a lanciare sul mercato una valuta virtuale emessa dallo stato. La Svezia potrebbe seguire il suo esempio. Il paese nordico ha intenzione di lanciare la propria criptovaluta nota come E-Krona, al fine di competere con le altre criptovalute del mercato.

Svezia: una società senza denaro contante

Svezia no contante

La Svezia è uno dei paesi che si sta muovendo verso una società senza denaro contante. Le generazioni più giovani sono già abituati ai  pagamenti elettronici e questi fanno parte della loro vita quotidiana. Solo l’1-2% dei pagamenti sono «cash». In Svezia anche l’offerta in chiesa è possibile effettuarla attraverso lo smartphone. La banca centrale svedese, Riksbank, ritiene che l’e-Krona dovrebbe essere equivalente alla valuta regolare del paese, ma da utilizzare per piccole transazioni tra consumatori, aziende e autorità. Essa sarà basata su IOTA, una delle più importanti criptovalute del mercato. Essa utilizza una tecnologia di registro distribuito che è nota come Tangle e ha la particolarità di non avere blocchi e miners. In questo modo, i partecipanti devono partecipare attivamente al consenso della rete se vogliono effettuare transazioni.

L’account Twitter Iota News ha twittato:

“#Svezia potrebbe essere tra i primi paesi a implementare una criptovaluta nazionale con #IOTA”.

Riksbank: la posizione della banca centrale svedese

Svezia banca

La Riksbank però ha sottolineato diversi problemi che una criptovaluta nazionale dovrebbe affrontare, ma allo stesso tempo, il capo progetto della nuova criptovaluta e-Krona, Eva Julin, ha affermato che la banca centrale avrebbe deciso di utilizzare lo IOTA per il progetto. Inoltre, la banca sta lavorando e negoziando con altre 19 società per avere tutto pronto. Apparentemente, il progetto dovrebbe essere pronto e funzionante nel 2019.

Poiché la Svezia non è nella zona euro, non ha conflitti di interesse con la Banca centrale europea (BCE). Anche l’Estonia aveva in programma di emettere una criptovaluta, ma la BCE la ha fermato. Mario Draghi, presidente della BCE, ha spiegato che nessun stato dell’eurozona può emettere una valuta nazionale che potrebbe competere con l’euro.

cripto

Vi invitiamo a seguirci sul nostro canale Telegram ed anche sul gruppo ufficiale Telegram, dove sarà possibile discutere insieme delle notizie e dell’andamento del mercato, sulla nostra pagina Facebook e sul nostro account Twitter.


La più grande community italiana dedicata alle criptovalute: Italian Crypto Club (ICC)

[VIA]

Michele Porta

Ingegnere informatico. Da sempre appassionato di tecnologia, hardware e software. Sono entrato nel mondo delle criptovalute negli ultimi anni imparando a fare trading e studiando gli aspetti tecnologici e implementativi delle principali cryptocoin sul mercato. Spero in un futuro privo di contanti e basato sulla sicurezza garantita dalla blockchain.
Follow Me:

Related Posts

Rispondi