Monete News TRON

Tutto rosso ma TRON a Times Square: “testnet is live”, pronti al 31 marzo

TRON (TRX) sta facendo davvero tanta pubblicità, per la prima volta da quando ha raggiunto il suo ATH nei primi giorni di gennaio. Ha già registrato un aumento di quasi il 100% nell’ultima settimana e in preparazione al lancio della testnet Exodus, il prezzo è schizzato alle stelle.

Un altra giustificazione di questo rally è dovuto al fatto che molte persone ritengono che il token TRX sia molto sottovalutato al prezzo attuale (0.0450 $). Ed ecco che oggi il team ufficiale ha rilasciato un tweet in cui mostra una pubblicità sul gigantesco del Nasdaq a Times Square:

tron

Per quanto riguarda la questione di Exodus, il fondatore Justin Sun, che è un frequente sostenitore e promotore della sua criptovaluta su Twitter, ha aggiunto un conto alla rovescia sul sito principale di TRON.

TRX ha dovuto confrontarsi con tantissimo FUD e ha ancora molto da fare per dimostrare agli investitori che è in grado di stravolgere l’industria dell’intrattenimento. Il lancio della rete principale non renderà questo obiettivo realtà durante la notte, chiaramente, ma offrirà comunque numerosi vantaggi significativi dal punto di vista del progetto.

tron

Il miglior utilizzo di TRX

Il più grande aggiornamento per TRON grazie alla testnet è un’utilità senza eguali per il token TRX. Entra sicuramente nella classifica dei top 5 in termini di usabilità sia nelle transazioni che nella capacità di “carico sulla rete”. Ecco alcune delle funzioni:

Transazioni economiche, e gratuite

Con l’aggiornamento Exodus, il costo della transazione per l’invio di TRX scende fino a 0.00001 TRX. TRON diventa una valuta essenzialmente libera, da comprare e vendere. Ai prezzi correnti di mercato, un dollaro consentirebbe a un utente TRON di completare due milioni di transazioni sulla rete.

Anche con un prezzo molto rialzista di 1 USD per token TRX, quel singolo dollaro equivarrebbe comunque a centomila transazioni. Dato il basso costo e l’interesse per l’invio e la ricezione di TRX, la valuta apre le porte a micro transazioni reali, in cui un utente può sfruttare la sicurezza della blockchain quasi a costo zero.

Scalabilità della rete

Una delle principali cause di “stagnamento” del mercato delle criptovalute è senza dubbio la mancanza di scalabilità. Nonostante l’appello rivoluzionario del Bitcoin, la criptovaluta originale deve ancora superare l’ostacolo del ridimensionamento verso l’usabilità diffusa. Gli sviluppatori stanno lavorando duramente per implementare la lightning network, che potrebbe ridurre i costi di transazione e i tempi di attesa a un punto accettabile per il commercio regolare, ma il carico sulla rete è un ostacolo che quasi tutte le monete dovranno affrontare per raggiungere il loro vero obiettivo.

TRON sta superando il problema, con una rete in grado di gestire 1000 transazioni al secondo sul lancio di Main Net. Questo numero dovrebbe continuare a crescere man mano che gli sviluppatori di TRON si aggiungono alla piattaforma, consentendo in tal modo implementazioni tanto grandi quanto i social media sulla rete.

tron

Costruzione della piattaforma per TRON

Ci sono diverse funzionalità che arrivano con l’aggiornamento della rete principale che parlano di investitori e appassionati: implementazione degli smart contracts, Proof of Stake e il cosiddetto “coin burn”. Affrontiamo l’ultimo punto per chiarire ogni confusione.

L’implementazione che TRON ha scelto del “coin burn” non taglierà l’offerta che c’è attualmente di 100 miliardi di TRX. Ripple impiega un metodo simile per XRP: le transazioni sulla rete TRON consumeranno una certa quantità di TRX, come modalità per aumentare la sicurezza di TRON stesso e conferire a ciascuna transazione un timbro irreversibile. Probabilmente, è qui che entra in gioco la commissione per le transazioni di 0.00001 TRX.

A differenza di Bitcoin e altre valute, dove le tasse vengono pagate ai miners come pedaggio per portare a termine una transazione, la commissione, per TRON, viene letteralmente “consumata” e la piccola percentuale di TRX viene eliminata dalla rete. Nel corso del tempo, ciò ha l’effetto di ridurre l’offerta circolante di TRX, ma non in misura tale da incidere notevolmente sul prezzo.

Detto questo, l’aggiornamento di Exodus fornisce il quadro per l’eventuale rete finale. TRON non sta cercando di essere un’altra delle valute accettate per il commercio: vuole reinventare il panorama di Internet. Piuttosto che avere punti vendita separati per l’intrattenimento multimediale, da YouTube a Facebook a PlayStation Network, TRON vuole portare tutti sotto un unico ombrello, unificando il sistema attraverso la valuta TRX (e qualunque altra cryptovaluta desideri costruire sulla rete, simile a Piattaforma di Ethereum).

Per diventare una fonte onnipresente di intrattenimento online, TRON deve prima avere le impalcature per gestire un’impresa così massiccia. La rete principale sembra buona sulla carta, ma quasi certamente qualche problema sorgerà. Tuttavia, i punti fondamentali sono a posto: uno spostamento dall’essere un altro dei token ERC20 a una valuta sostenuta da TRON, un’utilità senza eguali, una criptovaluta tra le prime cinque per usabilità e la capacità di gestire grandi carichi di rete.

Attenzione al prezzo e all’investimento

Come ben sappiamo, il valore di una criptovaluta raramente rispecchia le sue vere potenzialità. Con molta cautela è probabile che ci saranno degli aggiustamenti sui prezzi nelle prossime due settimane, nonostante lo slancio positivo associato all’aggiornamento della rete principale. Il raddoppio del prezzo TRX in 10 giorni è il tipo di crescita esponenziale che abbiamo visto essere insostenibile da parte del mercato, come a gennaio.

Mentre TRON è ancora molto lontano dal suo ultimo ATH di 0,30 $, ci saranno sicuramente molti investitori che porteranno a casa i guadagni fatti durante questi giorni. Avendo generato abbastanza profitti, tutto ciò potrebbe far diminuire il prezzo nonostante il monumentale passo in avanti nell’aggiornamento al 31 di marzo. Ci sarà anche una grande quantità di FOMO che plasmerà il prezzo (che potrebbe aver già contribuito al guadagno del +100%), specialmente con molti investitori annoiati e scocciati dall’andamento di Bitcoin e delle altre criptovalute.


La più grande community italiana dedicata alle criptovalute: Italian Crypto Club (ICC)

cripto

Vi invitiamo a seguirci sul nostro canale Telegram ed anche sul gruppo ufficiale Telegram, dove sarà possibile discutere insieme delle notizie e dell’andamento del mercato, sulla nostra pagina Facebook e sul nostro account Twitter.

Stefano Cavalli

Nato a Parma, classe '92. Laureato in Ingegneria Informatica Elettronica e delle Telecomunicazioni all'Università degli Studi di Parma. Appassionato da anni in tecnologia Blockchain, economia decentralizzata e criptovalute. Esperto in Web-Development & Software-Development.
Follow Me:

Related Posts

Rispondi

CryptoMinando