News

Huawei con Sirin Labs, lo smartphone con tecnologia Blockchain

La tecnologia blockchain sta cambiando radicalmente alcune imprese. Ci sono diversi vantaggi nell’applicare questa tecnologia e Huawei sembra non volersi far scappare nulla avendo deciso di sviluppare uno smartphone in grado di eseguire applicazioni basate su blockchain.

Secondo Bloomberg, l’informazione è stata rilasciata da due fonti che hanno familiarità con la questione.

Huawei

Lo smartphone basato su blockchain

La società con sede a Shenzhen, in Cina, è in trattative per utilizzare il sistema operativo Sirin Lab, SIRIN OS. Ciò consentirebbe all’azienda di eseguire applicazioni blockchain insieme al sistema Android di Alphabet.

Al momento, non c’è nessun accordo firmato, commentano le fonti che hanno chiesto di non essere nominate. Anche se non ci sono commenti ufficiali su questo progetto, i rappresentanti delle due aziende si sono incontrati, come riportato da Huawei e Sirin Labs.

Se le voci sono vere, Huawei sarebbe la prima tra i colossi produttori di smartphone ad integrare la tecnologia blockchain. Cò consentirebbe certamente a questa tecnologia di essere più vicina alle masse, cose che sarebbe sicuramente vantaggiosa per le criptovalute.

Il mercato delle criptovalute è in crescita e negli ultimi anni, anche se a dicembre abbiamo tutti assistito al crollo che ha quasi dimezzato il markecap mondiale. Con un promettente anno a venire e un buon anno lasciato alle spalle, stanno tuttavia faticando a essere utilizzate come mezzo di pagamento giornaliero.

Secondo Bloomberg, la didascalia del gruppo telegram era questa:

“Amazing meeting just concluded between Sirin Labs and Huawei. Among other things discussed was the possibility of cooperating together to bring blockchain technology to the masses in a secure way.”

Ma Huawei non è l’unica azienda di smartphone che sta sviluppando uno smartphone blockchain. Sirin Labs, oltre che ad aver sviluppato il software, ha anche creato il proprio smartphone basato su blockchain.

huawei

La società ha in programma di vendere il suo telefono per circa 1.000 dollari nella prossima metà di quest’anno. Secondo il portavoce di Sirin Labs, Nimrod May, la compagnia ha pre-ordini per oltre 25.000 unità.

Il telefono di Sirin Lab includerà anche un “cold wallet” per le criptovalutr con e un sistema che convertirà automaticamente denaro fiat in token digitali necessari per utilizzare diverse app basate su blockchain.

Se sarà sotto forma di smartphone o altro non sappiamo ancora, ma ciò che è sicuro è che la tecnologia blockchain nei prossimi anni entrerà a far parte della gente comune e il suo interesse in costante aumento ne è la piena conferma.

cripto

Vi invitiamo a seguirci sul nostro canale Telegram ed anche sul gruppo ufficiale Telegram, dove sarà possibile discutere insieme delle notizie e dell’andamento del mercato, sulla nostra pagina Facebook e sul nostro account Twitter.


La più grande community italiana dedicata alle criptovalute: Italian Crypto Club (ICC)

1xbit

[VIA]

Stefano Cavalli

Nato a Parma, classe '92. Laureato in Ingegneria Informatica Elettronica e delle Telecomunicazioni all'Università degli Studi di Parma. Appassionato da anni in tecnologia Blockchain, economia decentralizzata e criptovalute. Esperto in Web-Development & Software-Development.
Follow Me:

Related Posts

Rispondi