Monero News

Ledger Nano S: in arrivo il supporto a Monero?

Nelle ultime ore, il team di Monero ha pubblicato i codici sorgenti relativi all’integrazione della moneta nell’hardware wallet Ledger Nano S, oggetto di una nostra precedente guida.

Il Ledger Nano S, è uno dei migliori hardware wallet per lo storage sicuro delle vostre criptovalute ed è reperibile ad un prezzo prossimo ai 90 euro su Amazon.it. Può conservare diverse monete ma al momento manca ancora il supporto a Monero. Tuttavia, sono in arrivo importanti novità!

Ledger

Vediamo ora come procede l’integrazione di Monero.

Monero & Ledger: merge del codice completato!

Nelle ultime ore, uno sviluppatore di Monero si è esposto dicendo che sul fronte client è stato effettuato il merge del codice sorgente, reperibile al seguente repository di GitHub. Rimane ancora da fare qualche revisione ma ciò significa che il codice è stato rivisto e approvato dal Team Monero. Dunque, questo codice sarà reso disponibile nella prossima release!

Lato Ledger, invece, c’è ancora qualche lavoretto da fare ed eseguire il debug del contro-attacco Man-in-the-middle. L’applicazione di test sarà resa disponibile al più presto con la nuova versione definitiva della release.

Non sappiamo ancora quando avverrà il rilascio ma, come riporta il dev che ha effettuato l’annuncio su Reddit, l’importante è che il grosso del lavoro sia già stato fatto e che inizi la fase di test.

Nel frattempo Monero ha subito un aumento del proprio valore, portandosi a ridosso dei 360 dollari e nella decima posizione nella classifica delle criptovalute per maggior capitalizzazione.

Bigbit

Non appena verrà pubblicato il plugin e dunque il supporto ufficiale per Monero sul Ledger Nano S, ve lo faremo sapere. Probabilmente servirà ancora diverso tempo però.

Potete unirvi alla community Monero Italiana direttamente nel gruppo Telegram ufficiale.

sharing-caring

Vi invitiamo a seguirci sul nostro canale Telegram ed anche sul gruppo ufficiale Telegram. Qui sarà possibile discutere insieme delle notizie e dell’andamento del mercato. Ci trovate poi sulla nostra pagina Facebook e sul nostro account Twitter.

[ VIA ]

Emanuele Pagliari

Ingegnere delle telecomunicazioni appassionato di tecnologia. La mia avventura nel mondo del blogging è iniziata su GizChina.it nel 2014 per poi proseguire su LFFL.org, GizBlog.it, ed ora su CryptoMinando.it. Sono nel mondo delle criptovalute come minatore dal 2013 ed ad oggi seguo gli aspetti tecnici legati alla blockchain, crittografia e dApps, anche per applicazioni nell'ambito dell'Internet of Things, la mia branca di studio.
Follow Me:

Related Posts

  1. Guido Gentile says:

    E’ molto sconsigliabile acquistare hardware wallets, se non direttamente dal produttore. Comprarli da Amazon, eBay o altre piattaforme è molto pericoloso, perché è capitato che i dispositivi siano stati manomessi e le valute contenute siano state rubate, essendo altri venuti precedentemente in possesso del seed dei dispositivi.

    • Marco Picchi says:

      Vero, per questo motivo le confezioni di vendita sono dotate di sigilli di sicurezza (il Ledger ne ha due mi pare). Nel caso arrivino rotti vuol dire che il wallet è già stato aperto e potenzialmente utilizzato, dunque non va usato. Su Amazon per ora non ho avuto problemi di sigilli rotti, mentre su Ebay sono stati segnalati diversi casi di confezioni manomesse.

Rispondi