News

Dubai lancia il mercato del turismo su blockchain “10 anni prima degli altri”

Dubai sta per lanciare un mercato virtuale specifico per il turismo business-to-business utilizzando la tecnologia Blockchain. Il progetto fa parte dell’ iniziativa Dubai 10x “Essere 10 anni avanti rispetto alle altre città del mondo”. Vediamo insieme nel dettaglio di cosa si tratta.

Dubai: una città all’avanguardia

dubai 2

Il Dubai Tourism Blockchain Marketplace ha intenzione di aggiungere un “ulteriore canale di distribuzione per gli hotel” nei prossimi due anni. Si vuole collegare via blockchain tutte le organizzazioni turistiche coinvolte nella pianificazione di un viaggio. Questo offrirà agli ospiti prezzi e tariffe “in tempo reale”.

Il comunicato stampa del Dipartimento del Turismo descrive questa nuova iniziativa turistica come:

“Andremo al di là del fornire un accesso più ampio al consumatore globale e apriremo l’industria dei viaggi nazionali a nuovi partecipanti e start-up innovative nell’ecosistema. Offriremo più valore alla città in termini di conversione dei visitatori e conseguente maggiore impatto sul PIL. “

L’iniziativa, secondo l’ Arabian Business, consentirà alle organizzazioni più piccole uguali opportunità di attrarre turisti e di aumentare l’occupazione nella sfera del turismo della città. Helal Saeed Almarri, direttore generale del Dubai Tourism, ha dichiarato che il progetto Dubai 10x “introdurrà una nuova fase di sviluppo per i servizi trasformando tutta una serie di idee innovative in realtà”.

Dubai: primo governo basato su blockchain?

dubai città

Alla fine di febbraio 2018, l’autorità per i trasporti e le strade (RTA) aveva annunciato il proprio piano per il rilascio di un sistema basato su Blockchain. Il progetto consiste nel monitoraggio del ciclo di vita di un veicolo. Anch’esso fa parte dell’iniziativa Dubai 10x e dovrebbe essere ultimato entro il 2020.

Dubai spera di diventare il primo governo Blockchain entro il 2020. Nonostante questo, gli Emirati Arabi Uniti (UAE) hanno diffuso diversi avvisi normativi nell’autunno del 2017 sui rischi associati alle criptovalute e alle ICO. Per la UAE ci sarebbero rischi a causa del potenziale uso di cripto per scopi criminali, data la loro natura anonima.

sharing-caring

Vi invitiamo a seguirci sul nostro canale Telegram ed anche sul gruppo ufficiale Telegram, dove sarà possibile discutere insieme delle notizie e dell’andamento del mercato, sulla nostra pagina Facebook e sul nostro account Twitter.

[VIA]

Michele Porta

Ingegnere informatico. Da sempre appassionato di tecnologia, hardware e software. Sono entrato nel mondo delle criptovalute negli ultimi anni imparando a fare trading e studiando gli aspetti tecnologici e implementativi delle principali cryptocoin sul mercato. Spero in un futuro privo di contanti e basato sulla sicurezza garantita dalla blockchain.
Follow Me:

Related Posts

Rispondi