Analisi Finanziaria

Analisi Finanziaria: NEO, EOS, LTC, IOTA, Lumens.

Bitcoin oscilla ancora. Consideriamo Lumens e NEO, dai loro grafici che sembrano essere in tendenza rialzista, si nota invece che il prezzo sta calando costantemente verso i minimi precedenti. Attenzione a IOTA e LTC. Vediamo insieme i grafici:

XLM/USD

analisi

Grafico giornaliero XLM/USD. 3 marzo 2018

In questa situazione, si è inizialmente pensato che i “buy” prevalessero. Tuttavia dopo i massimi più alti del 2 marzo nel grafico a 4 ore, si vede una chiara resistenza a 0.35$.
Attenzione alla notizia del meeting che coinvolge eToro e Stellar Lumens il quale si terrà il 5 marzo a Tel Aviv.

La tendenza rialzista, a lungo termine, potrebbe non essere più cosi sicura.

Se i prezzi chiuderanno al di sotto di 0,30 $ e romperanno la linea di supporto, possiamo anche aspettarci che i “sell” spingano i prezzi verso i minimi del 6 febbraio a 0,25 $.
Quindi il prezzo potrebbe portarsi sul libero di Fibonacci del 78.6%, equivalente a 0,22$.
Solo in caso in cui la discesa sia davvero repentina.

IOT/USD

iota

Grafico giornaliero IOT/USD. 3 marzo 2018

IOTA sta tentando di “contenere” il ritracciamento del 78,6% dell’intero rally che c’è stato: da $ 0,33870 a $ 5,8. Stiamo parlando di un quasi 1550% settimanale. È rimasta in larga misura nel range tra 1,5 $ e 2,2117 $ dal 2 febbraio di quest’anno.

Inoltre possiamo notare la formazione del pattern “triangolo simmetrico” da cui IOTA sta tentando di uscire.

Se il prezzo esplode e si chiude sopra l’intervallo, ha un obiettivo concreto di 2,9234 $. Visibilmente possiamo notare la resistenza maggiore a 3 $. Mentre una precedente, ma meno significativa, si trova a 2,62 $.

Tuttavia se IOTA dovesse chiudere sotto la zona di supporto che si trova tra 1,1 $ e 1,2 $ potrebbe raggiungere tranquillamente gli 0,7883 $.
Ma in teoria, un prezzo cosi basso attrarrebbe molti investitori.

EOS/USD

 

eos

Grafico giornaliero EOS/USD. 3 marzo 2018

Dal 26 febbraio abbiamo sempre pensato che EOS avrebbe avuto un rialzo consistente. Tuttavia il prezzo non si è mosso secondo le aspettative di tutti quanti.

Dall’analisi notiamo che continua ad essere scambiato all’interno del triangolo simmetrico. Se si rompesse questo triangolo verso il basso, è possibile che si torni indietro ai valori del 6 febbraio.

D’altra parte, una rottura del triangolo verso l’altro lo porterà verso l’estremità superiore del livello che identifica i 10,119 $. Attenzione dunque ai prossimi giorni.

 

Negli ultimi 2 mesi circa, i “buyers” di EOS non hanno dato abbastanza slancio alla criptovaluta per spingere i prezzi sopra $ 9, ne tantomeno per arrivare ai 10 $.

LTC/USD

analisi

Grafico giornaliero LTC/USD. 3 marzo 2018

Si conferma ciò che abbiamo pronosticato. Da questo grafico si nota chiaramente che i “sellers” stanno spingendo parecchio per abbassare il prezzo di LTC.

Ma la domanda è: c’è davvero la possibilità di chiudere sotto i 200 $ o addirittura sotto i 180 $?

Ancora tutto da decidere per Litecoin, vediamo se ci saranno problemi con LitePay, il servizio lanciato il 26 febbraio, e teniamo d’occhio se questa funzionalità soddisferà la clientela.

NEO/USD

analisi

Grafico giornaliero NEO/USD. 3 marzo 2018

 

NEO/USD ha perso un po’ valore, ed è diminuito trasticamente rispetto alla resistenza toccata a 140 $. Se il prezzo non riesce a trovare supporto a 120 $, è probabile che crolli al prossimo supporto immediato che si trova a 110 $.

Questa zona offre sicuramente un forte sostegno. Ma uno stop loss a 105 $ non è mai sconsigliato.
Se vogliamo considerare un rialzo, avverrà solamente quando si supererà la resistenza dei 140 $.

Se volete approfondire o imparare come funzionano i principali indicatori nell’analisi finanziaria, visitate anche la nostra sezione dedicata al trading.

Tutto ciò che è stato espresso in questo articolo sono puramente pareri personali.
Non si tratta assolutamente di consigli finanziari da mettere in atto.
Il nostro team non si incarica di nessuna responsabilità dovuta al vostro investimento seguendo questi consigli.

sharing-caring

Vi invitiamo a seguirci sul nostro canale Telegram ed anche sul gruppo ufficiale Telegram, dove sarà possibile discutere insieme delle notizie e dell’andamento del mercato, sulla nostra pagina Facebook e sul nostro account Twitter.

[VIA]

Stefano Cavalli

Nato a Parma, classe '92. Laureato in Ingegneria Informatica Elettronica e delle Telecomunicazioni all'Università degli Studi di Parma. Appassionato da anni in tecnologia Blockchain, economia decentralizzata e criptovalute. Esperto in Web-Development & Software-Development.
Follow Me:

Related Posts

Rispondi