Monete Servizi

Cos’è Monaco Card? Guida per principianti

Cos’è la Monaco Card (MCO)?

Monaco Card è una carta di debito con marchio Visa che preleva denaro direttamente da un conto bancario in cui sono situate delle criptovalute. Dato che si tratta di una carta Visa, puoi utilizzarla proprio come faresti con qualsiasi altra carta.

La carta e il conto bancario di Monaco sono gratuiti per chi possiede delle criptovalute. Per aprire un account devi semplicemente registrarti, verificare la tua identità e trasferire una qualsiasi delle criptovalute che sono accettate sull’account. In questo momento, Monaco è disponibile per i clienti in Asia. Hanno anche una lista d’attesa per i clienti europei. I clienti negli Stati Uniti non possono attualmente utilizzare Monaco ma ci sono tuttavia diversi “lavori in corso” per risolvere questo problema.

monaco

Il conto della Monaco Card non ha un saldo minimo e nessun canone mensile. C’è, tuttavia, un limite di 200 $ sui prelievi bancomat gratuiti e un limite di cambio interbancario di 2.000 $. Se si sceglie di investire e conservare il token MCO, è possibile passare a una Card con edizione limitata. Questa carta ha limiti più alti su ATM e sui trasferimenti interbancari oltre ad avere anche un aspetto più di quella normale.

Risolvendo il potenziale problema dei pagamenti spinge MCO ad essere un’interessante criptovaluta. Tuttavia, la Monaco Card non è l’unico progetto che tenta di creare carte di debito (o prepagate) crittografate. Altri progetti, come TenX, stanno lavorando sullo stesso problema. Tutti questi progetti si imbattono in sfide che implementano tali Cards in modo soddisfacente e su larga scala.

Una carta Visa, finanziata dalle Cryptovalute

L’idea alla base di Monaco è quella di rendere semplice la spesa quotidiana con l’utilizzo delle criptovalute. Se più persone possono pagare con criptovaluta nelle caffetterie e nei negozi di alimentari, diventa molto più interessante affacciarsi a questo ambito. Fino ad ora, tuttavia, l’utilizzo delle criptovalute nei sevizi più comuni non viene ancora adottato.

monaco

La soluzione di Monaco è quella di utilizzare un’app mobile e Monaco Card con marchio Visa. Per iniziare, devi depositare una criptovaluta nel tuo account. Successivamente, puoi spenderla utilizzando la Card. Si occupa dello scambio e della conversione direttamente Monaco.

Gestisce inoltre il cambio al minor costo possibile, senza addebitare all’utente alcuna tariffa per l’elaborazione. In quanto tale, il modello di business di Monaco non ruota intorno al guadagno dei suoi clienti. Invece genera utili dai servizi con i quali i suoi clienti fanno acquisti. Le commissioni per l’elaborazione delle carte sono in genere il 3-4% della transazione. Di queste, Monaco prende l’1,5-2% su ogni transazione.

monaco

Questa azienda quindi genera introiti quando i suoi clienti usano la carta dedicata, quindi ha dalla sua parte un forte interesse nel farne un’esperienza user-friendly.

Apetta un minuto. Non va contro la visione di Satoshi?

Secondo molte persone, Satoshi voleva che la cripto sostituisse Visa, senza invece lavorarci assieme. Questo è un vero e proprio dibattito filosofico. Da un lato, Visa ha un sistema consolidato e una posizione dominante sul mercato, in questo momento. Ha senso collaborare con loro. D’altra parte, fare affidamento su un’istituzione centralizzata come Visa indebolisce gran parte della credibilità nelle cripto. In definitiva, sta solamente a te decidere quale scelta prendere. Una cosa è certa, più progetti simili a Monaco avranno luce in un futuro non troppo lontano.

Da una parte all’altra del mondo, senza tasse

Poiché le carte Monaco sono basate sulle criptovalute, non hanno “problemi di confine” come le valute legali. Di conseguenza, puoi usare la tua Monaco Card ovunque tu vada. La carta verrà automaticamente impostata sulla valuta locale fiat quando effettuerai un acquisto.

Monaco ha collegamenti con otto delle prime dieci banche valutarie internazionali per facilitare la conversione della valuta nel momento in cui viene richiesta.

Quindi, possiamo vedere che ha almeno due casi d’uso ideali per diversi tipi di clienti. Il primo è il possessore di criptovalute/investitore che vorrebbe essere in grado di spenderle facilmente senza doverle riconvertire in fiat. Il secondo caso d’uso è per il viaggiatore internazionale che ha bisogno di fare facilmente acquisti in diverse valute senza dover pagare elevate commissioni sui prelievi e sui cambi.

Rimborso

La Monaco Card ha anche un programma di rimborso del 2% per i titolari della carta. Questi premi cash back si presentano sotto forma di token MCO. Pertanto, il valore effettivo dei premi cash back varia a seconda del valore del token. Il saldo del tuo cashback potrebbe aumentare o diminuire a seconda di come sta andando effettivamente Monaco come azienda.

Naturalmente, la MCO opera su molti mercati principali e sei libero di cambiarla con un’altra valuta non appena ricevi i premi in denaro.

Regolamentazione e conformità

I regolamenti e la conformità sono stati un grosso problema per i concorrenti che tentavano di impostare metodi di pagamento simili, sempre supportati da criptovalute. La Monaco Card sta riflettendo da parecchio tempo sui modi migliori per gestire una carta Visa. Inoltre, hanno già collaborato con leader di settore affermati per fornire le carte e i servizi di conformità.

Gemalto è la società che produce le carte fisiche. Sono produttori di carte internazionali con una storia consolidata nella realizzazione di carte Visa.

Il World-Check di Thomson Reuters fornisce la verifica KYC/AML. Jumio si occuperà della verifica dell’ID e di altri servizi di identità.

Infine, un processore Visa/Mastercard conforme allo standard PCI DSS di livello uno gestirà tutte le operazioni di elaborazione per le schede Monaco.

Il team

Dalla ICO iniziale, il team di Monaco è cresciuto davvero molto a tutti gli effetti. Si sono guadagnati la reputazione di essere molto reattivi sui social media e sui forum, dove parlano apertamente delle sfide che stanno affrontando. Il team è inoltre particolarmente attivo su Bitcointalk.

monaco

Kris Marszalek è il CEO di Monaco. È stato un imprenditore nel Sud-Est asiatico per molti anni, portando il valore di molte aziende da zero a 100 milioni $. In particolare, è stato CEO di Ensogo quando era nella sua rapida fase di crescita.

Alcuni investitori si sono sentiti preoccupati per questa cosa, dato che Ensogo è crollato subito dopo la partenza di Marszalek. Tuttavia, non ci sono prove che suggeriscano che sia stato coinvolto nel fallimento di questa società.

monaco

monaco

Il resto del gruppo è costituito da dirigenti affermati. Monaco ha una squadra consolidata ed esperta di molti dei progetti di crittografia che potresti aver visto. Mostrano anche un alto livello di professionalità nei loro messaggi e nell’immagine che presentano di se stessi.

Tabella di marcia

La Monaco Card deve ancora essere lanciata e spedita ai clienti. Inoltre, le carte sono disponibili solo in determinati paesi. La strategia di lancio si concentrerà prima sull’Asia, poi sull’Europa e infine sugli Stati Uniti.

monaco

Monaco ha già rilasciato la sua app mobile ed è disponibile su App Store e Google Play. Aspettatevi le carte in spedizione, più partnership da aggiungere e altre funzionalità per l’app nel prossimo anno.

Monaco Coin (MCO)

Il token MCO è stato lanciato a giugno 2017 con una vendita al pubblico che ha generato oltre 26 milioni di dollari.

MCO aiuta la liquidità all’interno della rete Monaco; è anche la valuta per i premi cash back. Inoltre, puoi conservare i tuoi MCO per sbloccare carte Monaco di valore più elevato con diversi limiti di transazione e di prelievo.

MCO ha raggiunto un picco di oltre 20 $ poco dopo il lancio. Il suo prezzo ora si aggira attorno agli 8 $.

monaco

Come comprare Monaco Coin (MCO)

Monaco Coin (MCO) è disponibile su molti dei principali exchange, ma non è possibile acquistarla direttamente con le valute fiat. Dovrai prima convertire in ETH o BTC. Gli exchange supportati includono Binance, Bit-Z, Huobi, Bittrex e Liqui.

Dove conservare i Monaco Coin (MCO)

MCO è un token ERC-20 basato sulla blockchain di Ethereum. Pertanto, è possibile conservarlo in qualsiasi portafoglio compatibile con Ethereum.

MyEtherWallet è probabilmente il più semplice e facile da usare. Per maggiore sicurezza, puoi prendere in considerazione un portafoglio hardware Ledger Nano S o Trezor.

Conclusioni

La Monaco Card è un’opzione convincente per chiunque voglia fare acquisti quotidiani con le criptovalute. Ha anche senso per chi viaggia in tutte le zone del mondo. Tuttavia, possiamo aspettarci che l’implementazione richieda molto tempo e trovi molti ostacoli lungo il percorso. Il settore finanziario è altamente regolamentato e i pagamenti sostenuti dalle criptovalute sono un problema complesso, anche se la soluzione di Monaco sembra rendere tutto ciò semplice e user-friendly.

“This article is originally posted at Coincentral.com

[VIA]

sharing-caring

Vi invitiamo a seguirci sul nostro canale Telegram ed anche sul gruppo ufficiale Telegram, dove sarà possibile discutere insieme delle notizie e dell’andamento del mercato, sulla nostra pagina Facebook e sul nostro account Twitter.

Stefano Cavalli

Nato a Parma, classe '92. Laureato in Ingegneria Informatica Elettronica e delle Telecomunicazioni all'Università degli Studi di Parma. Appassionato da anni in tecnologia Blockchain, economia decentralizzata e criptovalute. Esperto in Web-Development & Software-Development.
Follow Me:

Related Posts

Rispondi