Wiki

Equity, Securities ed Utility token: quali sono le differenze?

Vi abbiamo già spiegato cosa è una ICO. e le principali differenze fra criptovalute, platform token e cripto-shares. Tuttavia, non tutte le ICO sono uguali. Esistono almeno tre tipi di token differenti che possono essere emessi attraverso queste vendite: Equity, Securities ed Utility Token. Scopriamo insieme quali sono le differenze fra di essi.

Utility token

utility token filecoin

Presumibilmente la maggior parte dei token sono equivalenti a titoli finanziari poiché la maggior parte dei partecipanti all’ICO considera le crowdsales come un’opportunità di investimento.

Gli utility token forniscono agli utenti l’accesso a un prodotto o servizio. Ad esempio, Filecoin prevede di fornire un servizio di archiviazione cloud decentralizzato. Si pone l’obiettivo di fruttare lo spazio inutilizzato del disco rigido del computer. I contributori ICO hanno ricevuto FIL che potranno utilizzare per acquistare spazio di archiviazione da Filecoin una volta avviato il servizio.

Poiché l’offerta totale è fissa, gli utility token  possono aumentare di prezzo nel tempo se la domanda per il prodotto o il servizio aumenta. È importante notare che il termine “Utility” è una distinzione organizzativa, non legale.

Securities token

token security

Con il termine inglese “securities” ci si riferisce ad una classificazione ampia di qualsiasi tipo di bene negoziabile. Attraverso le ICO, gli investitori hanno accesso a una vasta gamma di securities, che vanno dalle coin riscattabili per i metalli preziosi alle coin sostenute da immobili.

Negli Stati Uniti, tali vendite e investimenti sono soggetti alle normative sui titoli SEC. Come descritto dal Team Leader di Cooley LLP Fintech, Marco Santori, un accordo diventa un titolo o Securities token se implica “un investimento di denaro”. E’ un’impresa comune con l’aspettativa di profitto, principalmente dovuta dagli sforzi degli altri.

Equity token

delaware token equity

Una delle applicazioni più promettenti degli start contract basati su Ethereum è il potenziale per le startup di emettere token azionari attraverso le offerte iniziali di monete. Questo avvantaggia le start-up poiché la barriera all’ingresso nei mercati finanziari risulta molto inferiore rispetto al passato. Rende la negoziazione di azioni più accessibile all’investitore medio. Inoltre permette agli azionisti di assumere un ruolo più attivo nel governo societario dal momento che il voto può essere condotto in modo trasparente attraverso la blockchain.

A causa dell’attuale mancanza di indicazioni normative, poche startup hanno tentato di condurre vendite di equity token. Tuttavia, lo stato del Delaware ha recentemente approvato un progetto di legge che consente alle società di mantenere un elenco di nomi di azionisti su una blockchain. Di conseguenza, è probabile che sia solo una questione di tempo prima che questa modalità assuma un ruolo centrale nell’industria della finanza di criptovalute.

sharing-caring

Vi invitiamo a seguirci sul nostro canale Telegram ed anche sul gruppo ufficiale Telegram, dove sarà possibile discutere insieme delle notizie e dell’andamento del mercato, sulla nostra pagina Facebook e sul nostro account Twitter.

[VIA]

Michele Porta

Ingegnere informatico. Da sempre appassionato di tecnologia, hardware e software. Sono entrato nel mondo delle criptovalute negli ultimi anni imparando a fare trading e studiando gli aspetti tecnologici e implementativi delle principali cryptocoin sul mercato. Spero in un futuro privo di contanti e basato sulla sicurezza garantita dalla blockchain.
Follow Me:

Related Posts

Rispondi