News

Circle compra Poloniex. E adesso?

Circle ha appena annunciato che sta per acquisire Poloniex, uno dei più grandi exchange al mondo per lo scambio di criptovalute con sede negli Stati Uniti. Secondo Fortune, Circle sta per pagare 400 milioni di dollari per l’acquisizione. Ma vediamo insieme cosa succederà ora e qual è il futuro di Poloniex.

poloniex

Poloniex

Poloniex è in circolazione da anni ed è uno dei più grandi exchange al mondo, molti sono i concorrenti e altrettanti sono gli utenti che lo utilizzano ogni giorno.

Circle è una startup interessante. La società si è inizialmente impegnata come “azienda bitcoin” che vuole rendere i BTC più accessibili alle persone. Diciamo che avrebbe voluto diventare una PayPal di bitcoin. Grazie a questa azienda è possibile acquistare e vendere bitcoin in modo rapido e semplice senza alcuna conoscenza tecnica.

Ma ciò è successo nel 2013 durante il primo “boom dei bitcoin”. Poco dopo, Circle si autoproclamò una “società di pagamento sociale”, una concorrente di Venmo. Le parole Bitcoin e blockchain erano quindi completamente sparite dal sito web della compagnia.

“Non abbiamo mai pensato a noi stessi come a un’azienda basata sui Bitcoin. I media ci hanno certamente classificati in questo modo perché eravamo coinvolti con la tecnologia della blockchain. Dal giorno in cui abbiamo fondato l’azienda tre anni fa, ci siamo concentrati sul tentativo di creare una nuova società di finanza e di consumo.”

ha dichiarato nel 2011 il co-fondatore e CEO Jeremy Allaire a TechCrunch. Più di recente, Circle è tornata in gioco trattando le criptovalute.

Il servizio di pagamento peer-to-peer che si chiamava “Circle” è ora denominato Circle Pay. Gestisce anche Circle Trade, un servizio di negoziazione per grandi investitori.

Circle gestisce parecchio denaro

In altre parole, Circle Trade promuove la liquidità trattando valute legali e criptovalute. Circle Trade alimenta anche Circle Pay. Secondo Fortune, Circle Trade gestisce 2 miliardi di dollari al mese in transazioni e ha generato 60 milioni di dollari di entrate in soli tre mesi!

L’azienda ora vuole espandersi oltre questi due prodotti con Circle Invest, un’app di investimento facile da usare per iniziare a comprare criptovalute e Poloniex, un vero e proprio exchange.

Fortune dice anche che Circle sta lavorando anche su Center, un protocollo che renderà interoperabili Alipay, PayPal, Circle e altri portafogli digitali.

poloniex

Cosa cambia adesso?

Innanzitutto Cicle indirizzerà molte persone dedicandole all’assistanza clienti, aiutando le persone nelle operazioni tecniche per rafforzare il prodotto e la piattaforma esistente. Poloniex ha fatto enormi progressi e raggiunto risultati strabilianti, Circle è un’ottima società con le competenze e l’esperienza adatte per apportare radicali e fondamentali modifiche a tutto il sistema.

Sebbene nessun software o prodotto possa mai essere perfetto, hanno dichiarato che continueranno a lavorare per cercare di raggiungere la perfezione. Promettono di limitare al minimo i bug e gli interventi di manutenzione.

Ridimensioneranno Poloniex attraverso l’espansione e la localizzazione del mercato, aumentando l’elenco delle criptovalute accettate, gli strumenti di trading, e su molto altro.

All’interno del sito web ufficiale parlano cosi dell’acquisto di Poloniex:

“Nei prossimi anni, prevediamo di far crescere la piattaforma Poloniex attraverso numerosi cambiamenti. Immaginiamo un exchange distribuito, multi-lato, robusto e in grado di ospitare token che rappresentano tutto ciò che è di valore: beni fisici, raccolta fondi ed equità, beni immobili, produzioni creative come opere d’arte, musica e letteratura, leasing di servizi e affitti a tempo, credito e altro ancora.”

sharing-caring

Vi invitiamo a seguirci sul nostro canale Telegram ed anche sul gruppo ufficiale Telegram, dove sarà possibile discutere insieme delle notizie e dell’andamento del mercato, sulla nostra pagina Facebook e sul nostro account Twitter.

[VIA]
[VIA]

Stefano Cavalli

Nato a Parma, classe '92. Laureato in Ingegneria Informatica Elettronica e delle Telecomunicazioni all'Università degli Studi di Parma. Appassionato da anni in tecnologia Blockchain, economia decentralizzata e criptovalute. Esperto in Web-Development & Software-Development.
Follow Me:

Related Posts

Rispondi