Mining News

Bitmain: l’azienda di mining cinese che avrebbe guadagnato quanto Nvidia nel 2017

Una compagnia cinese dedita al mining di bitcoin potrebbe aver guadagnato tanto denaro quanto Nvidia l’anno scorso. La start-up cinese chiamata Bitmain ha dominato l’industria “mineraria” dei bitcoin e probabilmente detiene un particolare record nel 2017. Scopriamolo insieme.

Bitmain: l’azienda di mining cinese

bitmain asic

Bitmain, con sede a Pechino, è stata fondata da Jihan Wu e Micree Zhan nel 2013. Da allora la società è cresciuta fino a diventare una delle principali aziende coinvolte nel mining di bitcoin. Wu è anche una figura ampiamente seguita nel mondo delle criptovalute.

Gli analisti di Bernstein, basandosi su stime prudenti hanno calcolano che Bitmain avrebbe realizzato un utile operativo dai $ 3 miliardi a $ 4 miliardi nel solo 2017. Per darvi un’idea della quantità di denaro pensate che l’utile stimato di Nvidia sia stato di “soli” $ 3 miliardi nello stesso periodo. Il record di Bitmain però è quello di aver raggiunto questo obiettivo in soli quattro anni. A Nvidia sono serviti ben 24 anni per arrivare allo stesso fatturato.

Bitmain ha rifiutato di commentare questa storia.

Bitmain: un 2018 ancora migliore?

bitmain

Oggi, Bitmain vende piattaforme di mining Bitcoin Antminer che possono costare dalle centinaia a qualche migliaio di dollari ciascuna. La società gestisce anche “pool minerari” in cui i partecipanti collaborano all’estrazione di bitcoin per ridurre i costi. Di conseguenza, Bernstein stima che Bitmain abbia il 70-80% della quota di mercato del mining di bitcoin e degli ASICS.

Gran parte della crescita delle entrate minerarie deriverebbe dall’aumento esponenziale dei prezzi del bitcoin. In secondo luogo deriverebbero dalla crescente domanda di affitto della potenza di calcolo a privati ed ad aziende terze.

bitmain mining

Così come il bitcoin è salito alle stelle verso $ 20.000 alla fine dello scorso anno, il prezzo degli AntMiner S9 di Bitmain è salito vicino a $ 5,000 ma i costi di produzione sono rimasti gli stessi. Per raggiungere la cifra finale di un profitto operativo vicino ai $ 4 miliardi, gli analisti di Bernstein hanno anche esaminato gli acquisti della società cinese dalla Taiwan Semiconductor Manufacturing. Hanno stimato che la start-up avrebbe contribuito dal 2 al 3% del ricavato totale della vendita dei chip TSMC.

bitmain graph

Nel 2018, Bitmain probabilmente predominerà l’industria degli ASIC e migrerà alcuni dei suoi chip dai 10 nm e ai 7 nm per avere migliori performance. Ciò renderà la società uno dei primi cinque consumatori di chip a 7nm nel 2018, con una domanda paragonabile a quella di Qualcomm, HiSilicon o AMD.

sharing-caring

Vi invitiamo a seguirci sul nostro canale Telegram ed anche sul gruppo ufficiale Telegram, dove sarà possibile discutere insieme delle notizie e dell’andamento del mercato, sulla nostra pagina Facebook e sul nostro account Twitter.

[VIA]

Michele Porta

Ingegnere informatico. Da sempre appassionato di tecnologia, hardware e software. Sono entrato nel mondo delle criptovalute negli ultimi anni imparando a fare trading e studiando gli aspetti tecnologici e implementativi delle principali cryptocoin sul mercato. Spero in un futuro privo di contanti e basato sulla sicurezza garantita dalla blockchain.
Follow Me:

Related Posts

Rispondi

CryptoMinando