Mining Mining Wiki

Guida WhatToMine: il sito web che permette di calcolare i profitti del mining

Dopo avervi spiegato cosa è il mining e l’hardware migliore necessario per il mining di bitcoin, vi presentiamo un sito web che tutti gli addetti ai lavori avranno sentito nominare almeno una volta. Si tratta di WhatToMine, uno strumento fondamentale per tutti coloro che vogliono avvicinarsi al mondo del mining per valutare quali criptomonete minare e con quale efficienza.

WhatToMine: Le sue funzionalità

Algorithm whattomine

Ad oggi ci sono migliaia di altcoin e ogni moneta ha una tecnologia diversa e quindi diversi algoritmi. Ogni modello di GPU è migliore di un’altra a seconda dell’algoritmo preso in riferimento. Ad esempio la AMD RX 580 è ottima a risolvere Ethash che è l’algoritmo per Ethereum, Ethereum Classic, Pirl, Musicoin e molti altri. La Nvidia GTX 1060 è un ottimo risolutore dell’algoritmo di Equihash e le monete basate su questo algoritmo sono Zcash, Zclassic, Zencash e molte altre. Basta conoscere il modello di GPU in tuo possesso, inserirla in WhatToMine e capire quale sia la moneta più redditizia da minare.

Ci sono alcuni fattori da prendere in considerazione prima di iniziare, ovvero sapere il costo dell’elettricità nel proprio paese e la difficoltà di mining. Il prezzo dell’elettricità è facilmente trovabile su internet. Per l’Italia mediamente si ha un costo di 0,24 €/kWh. Successivamente dovresti conoscere la difficoltà di mining della moneta che non sarà facilmente trovabile su Google poiché la difficoltà continua a cambiare di tanto in tanto. Tuttavia, WhatToMine.com ci fornisce questa informazione e viene aggiornato di tanto in tanto. In sostanza il sito è un calcolatore di profitto derivante dal mining rispetto a Ethereum. Usa diversi dati e ti aiuta a decidere quale moneta genererà il rendimento più alto in base all’harware a tua disposizione.

WhatToMine: Come utilizzarlo

whattomine calculator

Una volta recato sul sito, la prima cosa che noterai sono i diversi campi per i modelli di schede grafiche più comunemente usati. La riga superiore è per le schede AMD e la riga inferiore è per le schede NVIDIA. Se il tuo modello di GPU è elencato lì, tutto ciò che devi fare è inserire il numero di GPU in tuo possesso nella casella corrispondente al tuo modello. Nota che le schede AMD sono evidenziate in rosso e le schede NVIDIA sono evidenziate in verde.

whattomine 2

Dovresti vedere la potenza di hash che aumenta automaticamente ad ogni nuovo inserimento di una scheda video. Ora scorri verso il basso e inserisci il costo dell’elettricità. Di default è impostato a 0,1 $ / KWH, che è comune nella maggior parte degli stati d’America (Non qui in Europa però). Una volta impostato clicca su calcola. In base al tuo input dovrebbe ora visualizzarsi l’elenco di monete e di algoritmi che sono proficui per il mining in confronto ad Ethereum.

whattomine 3

La tabella soprastante invece vi mostrerà molteplici dettagli delle criptomonete che potrete minare come il market cap, l’algoritmo utilizzato, la quantità di monete ricavabili in 24 ore, l’equivalente in dollari e tanto altro.

WhatToMine: Cosa fare se la tua GPU non è listata

whattomine gtx970

Il sito non può elencare tutti i modelli di GPU attualmente disponibili sul mercato. Tuttavia puoi facilmente fare delle ricerche online e decidere quali schede video di quelle elencate sono abbastanza vicine alla potenza di calcolo della tua GPU. Ad esempio, NVIDIA GTX 970 ha caratteristiche simili ad una GTX 1050 TI, quindi è possibile considerare tali tassi di hash per GTX 970 e fare il calcolo. Inoltre, se possiedi diverse piattaforme di mining con diversi modelli di GPU, puoi utilizzare la nuova funzione di set di dati nell’angolo in alto a destra. Invece di inserire i dettagli della GPU ogni volta puoi semplicemente avere un tab per tutte le tue piattaforme diverse di mining.

whattomine 4

Se in precedenza hai effettuato mining da un pool specifico e conosci l’hashrate della tua GPU e del costo del pool, puoi utilizzarlo per calcolare la stima dei ritorni economici di quel pool. Si noti che i calcoli sono basati su valori medi, pertanto il risultato finale potrebbe variare.

E voi avete già sentito parlare di questo sito? Lo utilizzate e vi sembra affidabile? Fatecelo sapere con un commento qui sotto o nei nostri canali social.

sharing-caring

Vi invitiamo a seguirci sul nostro canale Telegram ed anche sul gruppo ufficiale Telegram, dove sarà possibile discutere insieme delle notizie e dell’andamento del mercato, sulla nostra pagina Facebook e sul nostro account Twitter.

[VIA]

Michele Porta

Ingegnere informatico. Da sempre appassionato di tecnologia, hardware e software. Sono entrato nel mondo delle criptovalute negli ultimi anni imparando a fare trading e studiando gli aspetti tecnologici e implementativi delle principali cryptocoin sul mercato. Spero in un futuro privo di contanti e basato sulla sicurezza garantita dalla blockchain.
Follow Me:

Related Posts

Rispondi