ICO

TE-FOOD: la tracciabilità del cibo arriva su blockchain!

Quante volte abbiamo sentito parlare di tracciabilità del cibo dal produttore al consumatore? Negli ultimi anni sono state utilizzate decine di etichette e meccanismi per garantire la sicurezza ed il controllo della provenienza del cibo. TE-FOOD è un progetto in parte già reale che sfrutta la tecnologia blockchain per rendere pubblica e trasparente la tracciabilità alimentare, dalla campagna alla tavola del consumatore.

Vediamo meglio i punti salienti del progetto, il team ed i token.

TE-FOOD: il diritto di sapere cosa mangiamo

Il progetto nasce nel 2015 in Vietnam per tracciare inizialmente l’origine del pollame. Il sistema traccia il prodotto lungo tutta la catena. Si parte infatti dall’allevamento dove nascono gli animali, vengono registrate tutte le informazioni relative alla nascita, ai vaccini ed alle visite veterinarie. Vengono anche registrate le regole di alimentazione, eventuali trasferimenti da un allevatore ad un altro, luogo e data di macellazione, se il prodotto è stato surgelato e tutti i dati relativi alla conservazione fino al rivenditore.

TE-FOOD

In tutte le fasi, l’allevatore, il veterinario, il macellaio o i trasportatori sfruttano una serie di etichette non falsificabili per la lettura dei dati e l’aggiornamento. Ciò avviene grazie all’applicativo mobile che semplifica tutte le operazioni, in quanto potranno essere effettuate direttamente sul campo. Il sistema quindi, non offre solo funzionalità software ma anche macchinari per il ticketing e la stampa dei codici QrCode non falsificati.

TE-FOOD

Il progetto è poi stato esteso ad altri animale e ad altri prodotti freschi, come uova, pesce, frutta e verdura. In questo modo l’utente può ricostruire la storia del prodotto semplicemente partendo da un QrCode riportato sulla confezione. Ciò consente di garantire un maggior controllo su tutta la filiera alimentare, una tracciabilità trasparente ed immediata tramite l’apposito applicativo mobile, più sicurezza e dunque meno rischi alimentari, ad oggi ancora causa di molti problemi di salute.

TE-FOOD

Ovviamente tutte le informazioni sono conservate in maniera distribuita e sicura sulla blockchain, così da garantire l’immodificabilità dei dati e soprattuto la consultazione libera a tutti. Per accedere a tali informazioni, il consumatore dovrà utilizzare l’apposito applicativo per il proprio smartphone, così da poter scansionare facilmente il codice sul prodotto. L’app è già disponibile su iOS ed Android.

Vi lasciamo questo video come esempio esplicativo di ciò che è in grado di fare il sistema di TE-FOOD.

I token TE-FOOD

Vediamo ora come potranno essere usati i token TFOOD ed il motivo della loro nascita. Il progetto TE-FOOD ha funzionato fino ad ora da solo senza il bisogno di una criptovaluta propria a supporto. Tuttavia, per offrire più servizi e per poter raccogliere fondi sufficienti ad un’espansione su più mercati, il team ha deciso di avviare una ICO per l’omonimo token.

I token TFOOD useranno la blockchain di Ethereum grazie agli Smart Contract. Saranno dunque di tipo ERC20 e potranno essere conservati su wallet come MyEtherWallet. Dunque il sistema sfrutterà due blockchain separate: una per i token ed una per i dati. Il punto di unione saranno gli applicativi mobile ed i vari strumenti.

TE-FOOD

Tramite i token, i fornitori e produttori alimentari potranno acquistare un certo numero di transazioni sul market TFOOD. Di questi, il 9% verranno poi rimborsati una volta utilizzati sulla blockchain TE-FOOD. L’1% invece, verranno utilizzati come premio per i consumatori che utilizzeranno il servizio.

Con i token, gli utenti potranno comprare analisi o dati aggiuntivi relativi al cibo, un servizio che potrà essere fornito dagli intermediari della filiera alimentare, che quindi avranno un rientrò economico in termini di token.

TE-FOOD

Saranno generati ben un miliardo di token, di cui il 51% saranno destinati alla vendita ad un prezzo di 0.05 dollari l’uno.

TE-FOOD

La vendita partirà il prossimo 22 febbraio. I primi acquirenti avranno un bonus del 30%. Attualmente il progetto ha già raccolto 14 milioni di dollari durante il private sale. Alla fase di vendita pubblica quindi, verranno riservati circa 5 milioni di dollari di token. Il soft cap è già stato raggiunto, mentre l’hard cap è fissato a 19 milioni di dollari circa.

Per l’acquisto dei token vi rimandiamo alla pagina dedicata.

Team e sviluppi futuri

Il team di TE-FOOD vanta diversi membri, dagli sviluppatori agli addetti al marketing ed è guidato dal CEO Trung Dao Ha. Il progetto, come detto in apertura, nasce da una compagnia vietnamita ed uno sviluppatore ungherese. Attualmente lo staff comprende circa 30 dipendenti.

Una parte molto interessante riguarda anche gli sviluppi futuri, visto che sono diverse le attività previste. Oltre ad un espansione dei mercati, è in fase di sviluppo un sistema di riconoscimento dei singoli capi di bestiame. Ciò per contribuire sia alla tracciabilità per il cliente ma soprattuto per l’allevatore in se. La roadmap prevede poi altri interessanti espansioni nel corso dei prossimi due anni. Per tutti i dettagli, vi rimandiamo al whitepaper ufficiale.

Infine, vi segnaliamo il gruppo Telegram Internazionale ed il sito web del progetto.

sharing-caring

Vi invitiamo a seguirci sul nostro canale Telegram ed anche sul gruppo ufficiale Telegram, dove sarà possibile discutere insieme delle notizie e dell’andamento del mercato, sulla nostra pagina Facebook e sul nostro account Twitter.

Marco Picchi

Ingegnere Elettronico, da anni appassionato di hardware, IoT e reti. Ho scoperto Bitcoin nel 2012 per poi buttarmi sul mining casalingo l'anno successivo. Ad oggi seguo con interesse lo sviluppo di tecnologia Blockchain.
Follow Me:

Related Posts

Rispondi

CryptoMinando