News

Professore italiano del MIT riceve 4 milioni di dollari per costruire una blockchain migliore

Silvio Micali,  docente di informatica al MIT e crittografo, ha fondato Algorand per creare una piattaforma digitale di pagamenti e valuta digitale scalabile, sicura e decentralizzata. Ha raccolto 4 milioni di dollari in finanziamenti da Pillar e Union Square Ventures.

Algorand: i dettagli

Algorand (2)

Silvio Micali

Algorand, nata nel 2017 con sede a Boston, conta ad oggi una decina di dipendenti. La “mission aziendale” è quella del ridimensionamento della blockchain attraverso un consenso rapido ed efficiente degli utenti. Questo potrà consentire anche le transazioni più piccole, indipendentemente dal volume delle transazioni o dal numero di utenti.

Per Silvio Micali la blockchain attuale risulta essere troppo lenta per i sistemi di pagamento. Il suo team ha creato un protocollo di consenso open source. Le criptovalute come Bitcoin ed Ethereum richiedono agli utenti di risolvere enigmi crittografici per estrarre valuta aggiuntiva. Il protocollo di Algorand non richiede la risoluzione di enigmi crittografici. Ciò permette di mantenere basso il costo delle transazioni. Le transazioni vengono poi confermate in pochi secondi e i fondi trasferiti sono immediatamente disponibili.

Le parole del professore:

Bigbit

“Proprio come la forza della rete Algorand deriva dalla diversità dei suoi partecipanti, la forza della comunità di Algorand deriva dalla diversità dei suoi collaboratori. Siamo una comunità aperta che riunisce utenti finali, sviluppatori e ricercatori in crittografia, economia e informatica.”

La finalità del progetto di Algorand sarebbe quello di risolvere il “trilemma della blockchain”  ovvero un compromesso tra decentramento, scalabilità e sicurezza. Il protocollo open source dell’azienda ha la capacità di scalare fino a miliardi di utenti in modo sicuro e protetto secondo quanto dichiarato.

Algorand utilizzerà i fondi del finanziamento per continuare a far crescere la propria squadra e la propria tecnologia. L’azienda prevede di lanciare il suo protocollo open source entro l’anno.

sharing-caring

Vi invitiamo a seguirci sul nostro canale Telegram ed anche sul gruppo ufficiale Telegram, dove sarà possibile discutere insieme delle notizie e dell’andamento del mercato, sulla nostra pagina Facebook e sul nostro account Twitter.

[VIA]

Michele Porta

Ingegnere informatico. Da sempre appassionato di tecnologia, hardware e software. Sono entrato nel mondo delle criptovalute negli ultimi anni imparando a fare trading e studiando gli aspetti tecnologici e implementativi delle principali cryptocoin sul mercato. Spero in un futuro privo di contanti e basato sulla sicurezza garantita dalla blockchain.
Follow Me:

Related Posts

Rispondi