Nano News

Bitgrail hackerato: ecco tutti i dettagli

Dopo i Nem rubati da Coincheck pare essere il turno di Bitgrail. Il sito ha interrotto qualunque attività annunciando di aver rilevato transazioni non autorizzate e fraudolente. Ecco quanto è possibile leggere in questo momento sul sito:

Bitgrail S.r.l comunica ai propri utenti che da controlli di verifica interna di congruità delle operazioni di prelievo sono emerse delle transazioni non autorizzate che hanno portato ad un ammanco di n. 17 Mln di Nano c.a. costituenti parte dei portafogli gestiti da Bitgrail S.r.l.

Per l’attività fraudolenta di cui sopra, è stata presentata in data odierna regolare denuncia querela presso le autorità di polizia competente e le indagini di polizia sono in corso.

Si informa che le altre valute depositate non sono state interessate dai prelievi non autorizzati.

Per effettuare ulteriori accertamenti su quanto avvenuto, in via cautelativa ed a tutela degli utenti verranno temporaneamente sospese tutte le funzionalità del sito, ivi compresi i prelievi ed i depositi.

Porgiamo le nostre più sincere scuse ai nostri clienti ed a tutti i soggetti coinvolti dal trasferimento illecito di Nano verificatosi sulla nostra piattaforma.

Seguiranno a breve ulteriori comunicati.

Grazie per l’attenzione.

Bitgrail S.r.l.

Interrotti tutti i prelievi

Insomma, dopo aver bloccato qualunque prelievo per gli utenti non verificati, ora Bitgrail ha interrotto ogni iniziativa a causa di “transazioni non autorizzate”.

In comunicato ufficiale del team di sviluppo di Nano (Raiblocks) ha accusato Francesco Firano, fondatore di Bitgrail:

Ora abbiamo sufficienti motivi per credere che Firano abbia ingannato il Nano Core Team e la comunità riguardo alla solvibilità dell’exchange BitGrail per un periodo di tempo significativo.

Firano ha risposto con il seguente tweet, rimandando le accuse al mittente:

bitgrail

Difficile sapere cosa succederà adesso, ma le speranze di vedere i propri Nano restituiti appaiono molto molto remote. Vi terremo aggiornati.

sharing-caring

Vi invitiamo a seguirci sul nostro canale Telegram ed anche sul gruppo ufficiale Telegram, dove sarà possibile discutere insieme delle notizie e dell’andamento del mercato, sulla nostra pagina Facebook e sul nostro account Twitter.

Matteo Gatti

Ingegnere informatico appassionato di tecnologia e di tutto ciò che vi ruota attorno. Seguo con interesse il mondo delle criptovalute e lo sviluppo della tecnologia Blockchain. Scrivo anche di Linux su LFFL.
Follow Me:

Related Posts

Rispondi