Bitcoin News

L’Arizona potrebbe essere il primo stato ad accettare Bitcoin per pagare le tasse

Lo stato americano dell’Arizona potrebbe presto accettare come metodo di pagamento per le proprie tasse la criptovaluta Bitcoin. Diventerebbe il primo stato al mondo ad affidarsi ad una criptovaluta per riscuotere i pagamenti dei propri cittadini.

Arizona: i dettagli della proposta

Arizona

Con la sempre più crescente popolarità del Bitcoin, dagli Stati Uniti arrivano oramai con cadenza giornaliera notizie di prese di posizioni o di regolamentazioni della criptovaluta più importante al mondo. Notizia di oggi sono le parole di Jeff Weninger, politico repubblicano rappresentante dello stato dell’Arizona.

E’ al vaglio la possibilità di adottarle come pagamento per le tasse. Vogliamo dare un forte segnale agli Stati Uniti e al resto del mondo. L’Arizona potrebbe cosi diventare il luogo perfetto per gli sviluppi della BlockChain e delle valute digitali.

Il disegno di legge sponsorizzato da Weninger è stato accolto positivamente dal comitato della finanza dello stato con un voto di 4-3 che permetterà al disegno di entrare in attesa per una seconda approvazione prima di diventare legge.

Arizona: Gli oppositori alla legge

Arizona camera rappresentanti

Come succede spesso nella politica ad ogni proposta di legge della maggioranza fa subito eco la voce degli oppositori che ribadiscono il concetto delle troppa volatilità attuale del prezzo del Bitcoin. Inoltre un crollo improvviso della criptovaluta potrebbe avere importanti ripercussioni negative sui cittadini secondo Steve Farley , leader della minoranza del senato. Ecco le sue parole:

Se avessimo un conto che permettesse alle persone di pagare direttamente le loro tasse in Bitcoin, questo imporrebbe l’onere della volatilità a tutti gli altri contribuenti perché significherebbe che quei soldi andranno allo stato e quindi lo stato deve assumersi la responsabilità di come scambiarlo … Questi sono dollari americani. Sono abbastanza buoni per me, dovrebbero essere abbastanza buoni per chiunque altro paghi le tasse in questo paese.

Arizona: la comodità prima di tutto

Arizona pay

Le parole di  Jeff Weninger si concentrano poi sui benefici che questo sistema porterebbe ai cittadini.

La facilità d’uso, la possibilità di farlo nel cuore della notte, di essere in grado di farlo a casa mentre si guarda la TV… Penso che tra qualche anno questa sarà la realtà.

Il sistema di tassazione è notoriamente lento e di difficile comprensione. La soluzione proposta da Weninger potrebbe portare ad una semplificazione del sistema.

Il World Economic Forum stima che le tasse saranno raccolte per la prima volta da un governo tramite blockchain entro il 2023. Se questa legge dell’Arizona dovesse passare, i contribuenti potrebbero pagare tramite blockchain in soli due anni.

E voi cosa ne pensate? Pensate che questa proposta di legge sia giusta? Fatecelo sapere con un commento o discutetene nei nostri gruppi social.

sharing-caring

Vi invitiamo a seguirci sul nostro canale Telegram ed anche sul gruppo ufficiale Telegram, dove sarà possibile discutere insieme delle notizie e dell’andamento del mercato, sulla nostra pagina Facebook e sul nostro account Twitter.

[VIA]

Michele Porta

Ingegnere informatico. Da sempre appassionato di tecnologia, hardware e software. Sono entrato nel mondo delle criptovalute negli ultimi anni imparando a fare trading e studiando gli aspetti tecnologici e implementativi delle principali cryptocoin sul mercato. Spero in un futuro privo di contanti e basato sulla sicurezza garantita dalla blockchain.
Follow Me:

Related Posts