Monete NEO

NEO: l’Ethereum Cinese con ottime potenzialità

NEO è una piattaforma di “smart economy” (precedentemente denominato Antshares), il cui significato in greco è letteralmente “nuova e giovane”. Questa criptovaluta ha avuto un’importante ascesa negli ultimi mesi, tanto che la maggior parte delle persone l’ha conosciuta proprio per questa crescita esplosiva. Tuttavia, se guardiamo sotto il cofano di NEO, troviamo molti aspetti interessanti.

neo

Cos’è NEO?

NEO viene spesso definito da molti come un “Ethereum Cinese” o “Ethereum’s killer”.
Molti progetti di crittografia hanno un grande futuro grazie a tutti i problemi che risolvono con la loro tecnologia, e NEO non è da meno.

Questa è la prima piattaforma decentralizzata, open source, di criptovalute e blockchain lanciata in Cina. Oltre alla quest’ultima esiste anche un altro token chiamato GAS (precedentemente noto come ANC-Antcoins). Vediamo insieme le diversità.

NEO si autodefinisce come una “rete distribuita per l’economia intelligente”. I membri principali della comunità includono il fondatore – Da Hongfei, co-fondatore e sviluppatore principale – Zhang Zhengwen, Segretario Generale – Tao Rongqi, e altri sviluppatori, operatori e collaboratori della comunità.

neo

NEO e GAS

Il token NEO viene investito nell’uso della blockchain della piattaforma. Ha un supply totale di 100 milioni di token che verranno utilizzati per la creazione di blocchi, gestione della rete, modifiche alla rete ed altri requisiti tecnici. Attualmente ci sono in circolazione 60 milioni di token.

Una cosa unica da notare e ben differente dalle altre criptovalute, è che la moneta non è divisibile. Ciò significa che l’unità più piccola sarà sempre 1. In questo momento ogni token viene scambiato a circa 124 dollari per una capitalizzazione totale di più di 8 miliardi di dollari

GAS ha anch’esso un limite di 100 milioni di token, ma funge da “carburante” per la blockchain NEO. A differenza di quest’ultimo infatti, GAS è divisibile per un fattore di 1/10^8. Inoltre, non sono stati rilasciati tutti i token disponibili ma solo una parte, in quanto questi ultimi verranno distribuiti tramite un algoritmo particolare nei prossimi 22 anni.

GAS verrà utilizzato per l’allocazione delle risorse e gli oneri di rete, oltre che per operazioni come l’esecuzione di DApp, smart contracts ed incentivi per il mantenimento della blockchain. GAS vale 53 dollari nel momento della stesura di questo articolo, con un marketcap che sorpassa il mezzo miliardo di dollari.

neo

Il sistema NEO

  1. Delegated Byzantine Fault Tolerance (DBFT) algorithm – Si tratta di un meccanismo di consenso (anziché il tradizionale proof of work/stake) che consente al sistema di resistere al problema dei bizantini e di mantenere il consenso anche se alcuni nodi mostrano intenzioni malevole;
  2. NeoX: questo sistema da la possibilità di effettuare operazioni su diverse Blockchain;
  3. Contratto NEO – Il meccanismo per la creazione di contratti intelligenti in ambienti scalabili ad alte prestazioni. Integra linguaggi di programmazione già preesistenti (ad esempio C #, VB.Net, F #, Java, Kotlin);
  4. NeoFS – Questo è un servizio che consente l’archiviazione decentralizzata (come un Dropbox peer to peer);
  5. NeoQ – Un meccanismo crittografico che crea problemi che non possono essere risolti dai computer quantistici, garantendo quindi, come molte su altre piattaforme, una protezione quantistica.

neo

Differenze tra NEO ed Ethereum

NEO supporta, come già detto, molti linguaggi di programmazione mentre Ethereum ha il proprio linguaggio proprietario chiamato Solidity.

Questo linguaggio impone agli sviluppatori un grosso vincolo, in quanto è necessario conoscerlo al meglio prima che qualsiasi sviluppo possa aver luogo. Ciò significa una curva di apprendimento più lunga ed una potenziale “barriera” all’ingresso di nuovi sviluppatori.

Ricompense in GAS per chi detiene NEO

GAS è un incentivo a dimostrazione del costo generato da ogni nuovo blocco NEO. Il rilascio comporterà 8 GAS per blocco, e verranno ridotti di 1 ogni anno (l’anno prossimo per ogni blocco verranno rilasciati 7 gas, l’anno dopo 6 e cosi via).

NEO produce GAS per coloro che tengono questi token nei propri wallet. Ciò crea presumibilmente una pressione all’acquisto, il che è positivo per i possessori. Più progetti utilizzano la rete NEO e più aumenta la richiesta per i token GAS. Insomma, una piattaforma davvero interessante, che ne pensate?

sharing-caring

Vi invitiamo a seguirci sul nostro canale Telegram ed anche sul gruppo ufficiale Telegram, dove sarà possibile discutere insieme delle notizie e dell’andamento del mercato, sulla nostra pagina Facebook e sul nostro account Twitter.

Stefano Cavalli

Ingegnere Informatico appassionato da anni di tecnologia Blockchain, economia decentralizzata e criptovalute.
Follow Me:

Related Posts

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.