ASIC Bitcoin Mining

Volete cimentarvi nel mining dei Bitcoin? Dovete pensare ad un ASIC

Il mining di Bitcoin per hobby potrebbe ancora essere remunerativo accettando alcuni compromessi: un costo di entrata alto per l’acquisto di hardware all’altezza (gli ASIC) e una parte del guadagno destinata al pagamento della bolletta della corrente elettrica. Di recente, anche Samsung ha deciso di cimentarsi nella produzione di chip ASIC dedicati al mining di Bitcoin.

Gli ASIC : cosa sono e la loro storia

asic2

Come già accennato nel precedente articolo, al giorno d’oggi è praticamente impossibile pensare di effettuare mining di Bitcoin con un semplice computer, nemmeno se avete un PC di fascia alta. Per effettuare mining in modo remunerativo bisogna ricorrere obbligatoriamente all’utilizzo di ASIC. ASIC è acronimo di Application Specific Integrated Circuit ovvero chip specializzati e costruiti a misura con il solo scopo eseguire solamente un determinato algoritmo. Nel caso di Bitcoin, l’algoritmo adottato è lo SHA-256, ovvero Secure Hash Algorithm con digest di 256 bits.

In origine, come molti di voi sapranno, Satoshi Nakamoto (il presunto inventore della criptovaluta Bitcoin) aveva pensato al mining come una cosa destinata a tutte le persone tant’è che inizialmente era possibile minare con una semplice CPU di medio livello. I miners però ben presto si sono accorti di quanto fosse più veloce e remunerativo utilizzare le schede grafiche che potevano offrire potenza di calcolo molto superiore rispetto alla CPU.

Con il passare degli anni la difficoltà di mining è cresciuta e le GPU sono state soppiantate prima dagli FPGA e poi dagli ASIC.

ASIC: Quali sono i migliori?

asic

Come in tutte le cose, specialmente nel mondo tech, non c’è una cosa che ha solo pregi e neppure un difetto. Bisogna quindi valutare attentamente alcuni parametri fondamentali nella scelta degli ASIC.

  • Hash power: numero di operazioni al secondo che sono garantite dal costruttore a regime;
  • Efficienza: Il rapporto fra energia elettrica consumata e gli hash power garantiti;
  • Costruzione: materiali impiegati e dissipazione del calore;
  • Prezzo: ASIC più economici spesso e volentieri offriranno meno hashrate o più consumo elettrico con una minor qualità costruttiva.

Un ASIC che dalla comunità di miners ha ricevuto diversi pareri positivi è l’antminer s7. E’ un ottimo compromesso a livello di prestazione/consumi/costi ed ha dalla sua un consumo di 0,25 watts/GH. E’ dotato di un hash power pari a 4,5 TH/s.

Ma è davvero conveniente?

A questa domanda non si può rispondere facilmente in quanto entrano in gioco molti parametri diversi, per questo consigliamo di vedere questo sito che ci mostra i guadagni effettivi possibili. E’ importante ricordare che oltre al costo del solo ASIC, ad esso vanno sommati i costi di altri componenti indispensabili abbinati ad esso. Primo fra tutti un buon alimentatore che possa garantire la potenza necessaria assorbita. Deve essere costruito in maniera ottimale per reggere carichi di lavoro continui 24h su 24h per 365 giorni l’anno per riuscire a rientrare nella spesa effettuata inizialmente nel più breve tempo possibile. Inoltre sarà necessario un ottimo impianto di dissipazione del calore per garantire le massime performance e non rischiare la prematura rottura dei componenti. Per il raffreddamento potrebbe essere sufficiente anche una o più semplici ventole di areazione. Quest’ultime sono facilmente reperibili su Amazon a prezzi abbordabili.

Bisogna considerare anche che più si andrà avanti nel tempo e più la difficoltà di mining aumenterà, con conseguente diminuzione degli introiti. 

sharing-caring

Vi invitiamo a seguirci sul nostro canale Telegram ed anche sul gruppo ufficiale Telegram. Qui sarà possibile discutere insieme delle notizie e dell’andamento del mercato. Potete poi seguirci sulla nostra pagina Facebook e sul nostro account Twitter.

Michele Porta

Ingegnere informatico. Da sempre appassionato di tecnologia, hardware e software. Sono entrato nel mondo delle criptovalute negli ultimi anni imparando a fare trading e studiando gli aspetti tecnologici e implementativi delle principali cryptocoin sul mercato. Spero in un futuro privo di contanti e basato sulla sicurezza garantita dalla blockchain.
Follow Me:

Related Posts

Rispondi

CryptoMinando