Litecoin Monete

Litecoin: cosa sono, come funzionano e come comprarli

Al giorno d’oggi Litecoin occupa l’ottava posizione nella classifica di CoinMarkeCap con una capitalizzazione di mercato che si avvicina ai 10 miliardi di dollari.
Ma che cos’è il Litecoin? Quali sono le sue peculiarità? Come possiamo acquistarlo?

 

litecoin

Storia del Litecoin

Litecoin è stato annunciato nel 2011 con l’obiettivo di essere l’argento in un mercato dove l’oro è il bitcoin. A tutti gli effetti è considerato una criptovaluta: nasce grazie all’idea di un ex Googler laureato al Mit, Charlie Lee, il quale non ha nascosto di essersi ispirato proprio al Bitcoin definendolo un’invenzione geniale.

È una criptovaluta P2P (peer-to-peer) che si basa su un sistema open source completamente scorellato dal controllo di qualsiasi autorità centrale. Questa è una caratteristica dell’indipendenza, che accomuna ormai tutte le criptovalute in circolazione.

La sua tecnologia ha permesso ad altre criptovalute di vedere la luce grazie all’utilizzo e al successivo alleggerimento del sua codebase. Dogecoin e Feathercoin sono solo un esempio.

litecoin

Per i Miners?

L’incentivo per i miner è di 50 Litecoin ogni blocco verificato con successo. Ogni 2,5 minuti il network genera un cosiddetto blocco. Questi si aggiunge agli altri e con essi va a comporre la blockchain, il registro pubblico di tutte le transazioni in Litecoin.

Ricordiamo, comunque, come il numero di Litecoin in circolazione sia già stato stabilito al momento della sua creazione: il limite è di 84 milioni.

Per i miners e gli appassionati, Litecoin ha una differenza molto particolare rispetto al Bitcoin. Quest’ultimo utilizza l’algoritmo di hash SHA-256, che implica che i calcoli possono essere notevolmente accelerati nell’elaborazione parallela. È questa caratteristica che ha dato origine all’intensa corsa nella tecnologia ASIC e ha causato un aumento esponenziale del livello di difficoltà di mining per i Bitcoin.

Litecoin, invece, utilizza l’algoritmo scrypt, originariamente chiamato s-crypt, ma pronunciato come ‘script’. Questi incorpora l’algoritmo SHA-256, ma i suoi calcoli sono molto più serializzati rispetto a quelli del SHA-256 di Bitcoin. Scrypt privilegia grandi quantità di RAM ad alta velocità, piuttosto che la sola potenza di elaborazione. Di conseguenza, lo scrypt è noto come un “memory hard problem”.

 

litecoin

Dove si acquistano?

Dal punto di vista tecnico il Litecoin consente di avere una maggiore frequenza di conferma nelle transazioni ed una migliore conservazione dei dati; inoltre permette di effettuare pagamenti veloci quasi a costo zero, indipendentemente dal luogo fisico in cui ci si trova.

Sono molto frequenti dunque gli scambi Litecoin viste le basse fees da pagare ai miners per la verifica delle transazioni. Uno degli exchange più grandi del mondo è Coinbase dove è possibile acquistarli direttamente in euro senza dover convertire altre valute, leggi la nostra guida all’utilizzo di Coinbase per maggiori informazioni.

Vi invitiamo a seguirci sul nostro canale Telegram ed anche sul gruppo ufficiale Telegram, dove sarà possibile discutere insieme delle notizie e dell’andamento del mercato, sulla nostra pagina Facebook e sul nostro account Twitter.

Stefano Cavalli

Nato a Parma, classe '92. Laureato in Ingegneria Informatica Elettronica e delle Telecomunicazioni all'Università degli Studi di Parma. Appassionato da anni in tecnologia Blockchain, economia decentralizzata e criptovalute. Esperto in Web-Development & Software-Development.
Follow Me:

Related Posts

Rispondi