DApps & Smart Contracts Ethereum Monete

Ethereum: cosa sono e come funzionano gli Smart Contracts su blockchain

Chiunque navighi da tempo nel mondo delle criptovalute non può non sapere cos’è Ethereum. Ad oggi è sicuramente la crypto più famosa e conosciuta dopo il Bitcoin ed è subito dietro di esso per capitalizzazione. Si tratta infatti di una moneta digitale che ad oggi, secondo gli esperti, rappresenta il più serio competitor e antagonista ai Bitcoin. Ethereum è nato nel 2014 dal lavoro di Vitalik Buterin, genio della matematica, il quale ha abbandonato gli studi universitari dedicando un paio di anni allo sviluppo di questa nuova moneta elettronica. La moneta, o unità di conti dell’Ethereum, si chiama Ether (ETH). In circolazione ci sono 97’305’723 ETH.

Come il Bitcoin anche Ethereum più essere unicamente acqusitato e venduto sul web, senza alcuna supervisione delle varie banche centrali nazionali o altre istituzioni. La tecnologia alla base di ETH è la blockchain, protocollo utilizzato per costruire un database distribuito che non risiede su un unico server. ETH è stato progettato per essere un protocollo adatto all’utilizzo da parte delle imprese, senza la necessità di avere degli intermediari.

Ovviamente è anche possibile e molto semplice emettere e gestire token diversi da Ethereum, che però girano sulla sua blockchain.

 I contratti

ethereum

A differenza di altre criptovalute però, Ethereum non è unicamente una rete per lo scambio di monete ma un network che serve a far girare dei contratti specifici. Essi possono essere utilizzati in modalità sicura per effettuare numerose operazioni: finanziarie, registrazione di domini, sistemi elettorali, crowdfounding e molto altro.

Ciò che rende veramente straordinario Ethereum è la sua capacità di notarizzare lo “stato” di una macchina virtuale.

Detta in altre parole, con Ethereum, attraverso un linguaggio di programmazione dalla sintassi simile ai più comuni linguaggi in uso è possibile accedere ad una macchina virtuale che li esegue manutenuta dalla rete stessa. La rete ne “fotografa” lo stato nel tempo sulla blockchain di ethereum.

In questo modo è possibile risalire sempre e controllare la corretta esecuzione del contratto fra le parti. Ethereum fa contratti zero trust che bitcoin non può proporre.

Gli smart contracts non sono ovviamente privi di problemi. Cosa succede in caso di un bug? In che modo dovrebbero agire gli stati e i governi per regolamentare questo tipo di contratti? Dovrebbero essere tassati? In caso di un errore se si trattasse di un contratto tradizionale, questo potrebbe essere cancellato in tribunale, ma la blockchain pone uno scenario diverso e il contratto viene eseguito a prescindere. Ovviamente ci sono esperti e sviluppatori che provano a fornire delle soluzioni, la tecnologia è in continua evoluazione.

Ethereum e il Mining

eth miner

Il mining è la modalità con cui puoi generare Ether utilizzando la potenza di calcolo dei PC. Per fare mining si usa la GPU del PC e quindi fate bene i vostri conti: se non avete un sistema sufficientemente potente non vi conviene minare. Le migliori schede video per fare mining di Ethereum ad oggi sono le AMD Radeon RX serie 500 e la schede Nvidia GTX (possibilmente una o più Titan X). Al fine di calcolare quanti Ether potete generare con il vostro hardware dovete tenere in considerazione l’hashrate misurato in MH/S: cliccate qui.

Al fine di iniziare l’attività di minining avrete bisogno di 3 software:

  • Geth: programma che mette in comunicazione il tuo PC con la piattaforma di Ethereum;
  • Ethminer: è il software che gestisce la scheda grafica;
  • Ethereum Wallet.

Se volete acquistare Ethereum potete farlo attraverso un gateway come Coinbase o un Exchange come Binance.

sharing-caring

Vi invitiamo a seguirci sul nostro canale Telegram ed anche sul gruppo ufficiale Telegram, dove sarà possibile discutere insieme delle notizie e dell’andamento del mercato, sulla nostra pagina Facebook e sul nostro account Twitter.

Matteo Gatti

Ingegnere informatico appassionato di tecnologia e di tutto ciò che vi ruota attorno. Seguo con interesse il mondo delle criptovalute e lo sviluppo della tecnologia Blockchain. Scrivo anche di Linux su LFFL.
Follow Me:

Related Posts

Rispondi

CryptoMinando