IOTA Monete Tutorial Wallet Wallet IOTA

IOTA: come installare il wallet e generare il SEED in piena sicurezza

Visto il recente scandalo dei wallet IOTA derubati nei giorni scorsi, abbiamo deciso di fare un breve tutorial per spiegarvi gli unici veri metodi per generare il SEED con il vostro PC in sicurezza, senza dover dunque ricorrere a carta, penna e fantasia per ottenere la giusta entropia.

Vi spiegheremo inoltre da dove scaricare il wallet ufficiale, come installarlo e come impostare i nodi.

Scaricare il wallet ufficiale IOTA

Per prima cosa dirigetevi sulla pagina GitHub ufficiale dedicata al wallet IOTA: clicca qui.

Spostatevi sull’ultima release disponibile, attualmente la v2.5.6. Ora, nel caso in cui abbiate un sistema operativo Linux, per una facile installazione selezionate il pacchetto con estensione finale .deb. Se avete Windows invece, scaricate la versione .exe, mentre se come me siete su MAC OS, selezionate la versione terminante con estensione .dmg. Per scaricare l’opportuno pacchetto non dovrete fare altro che cliccare sul link.

A download terminato, effettuate l’installazione, una procedura molto semplice in cui non dovrete fare altro che confermare ed andare avanti in ogni passaggio fino al termine.

Generare il SEED in sicurezza

IOTA usa come chiave privata il SEED. Esso è più di una semplice password in quanto è la chiave vera e propria per accedere ai vostri fondi sul wallet. Inutile dirvi che è univoca e va conservata in un luogo sicuro, magari su più copie cartacee.

Dovete sapere che esistono siti web che permettono di generare il SEED di cui vi ho parlato sopra. Questi, a fronte dei fatti recentemente accaduti, NON VANNO UTILIZZATI. Il SEED infatti deve essere estremamente sicuro e noto solo a voi.

IOTA SEED

Sono ben 27^81 = 8.7×10^115 le possibili combinazioni da utilizzare come SEED IOTA.

Il SEED è una stringa alfanumerica costituita dalle lettere maiuscole dell’alfabeto e dal numero 9. Vediamo ora come generarlo automaticamente dal vostro PC.

Se avete un computer PC Linux o con MAC OS, aprite una sessione dal terminale.

Su macchine Linux, digitate la seguente stringa:

cat /dev/urandom |tr -dc A-Z9|head -c${1:-81}

Mentre su MAC OS, come nel mio caso, digitate il seguente comando:

cat /dev/urandom |LC_ALL=C tr -dc ‘A-Z9’ | fold -w 81 | head -n 1

Nel caso invece in cui abbiate un computer con sistema operativo Windows, scaricate ed installate il programma KeePass 2.38 dal seguente link.

Installatelo, apritelo ed impostare i seguenti parametri:

  • Impostate ad 81 il parametro Length of generated password, ovvero al lunghezza della stringa;
  • Spuntate la casella Upper-case (A, B, C, …);
  • Assicuratevi di avere tutte le altre caselle deselezionate;
  • Infine, sotto la voce Also include the following characters, digitate il numero 9;

Cliccate ora su Generate per generare la password.

In ciascuno dei tre casi, segnatevi il SEED appena creato e mi raccomando non perdetelo!

Scegliere il nodo ed accedere al Wallet

Al primo avvio del wallet vi verrà richiesto di scegliere se volete creare un Full Node Light Node. Nel nostro caso, scegliamo la seconda opzione.

IOTA WALLET

Scegliete ora l’host a cui appoggiarvi basandovi sulla seguente lista. Selezionate uno dei primi nodi ed inseritelo dunque nell’apposita opzione, che potete trovare anche sotto la voce strumenti. Salvate dunque le impostazioni.

IOTA WALLET

Vi verrà ora richiesto il SEED per effettuare il login nel wallet. Inserite quello che avete precedentemente creato ed effettuate l’accesso.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Vi ritroverete ora all’interno del wallet. Da qui potrete ricevere IOTA generando un indirizzo ed “attaccandolo alla Tangle” nella sezione ricevi. Oppure potrete inviare IOTA ad un indirizzo a voi noto.

Per questo tutorial è tutto. Se volete invece più informazioni inerenti a IOTA, vi rimandiamo al nostro approfondimento. Se invece avete altri dubbi, potete consultare l’ampia community di IOTA sul gruppo Telegram Italiano.

sharing-caring

Vi invitiamo a seguirci sul nostro canale Telegram ed anche sul gruppo ufficiale Telegram, dove sarà possibile discutere insieme delle notizie e dell’andamento del mercato, sulla nostra pagina Facebook e sul nostro account Twitter.

[ VIA ]

Emanuele Pagliari

Ingegnere delle telecomunicazioni appassionato di tecnologia. La mia avventura nel mondo del blogging è iniziata su GizChina.it nel 2014 per poi proseguire su LFFL.org, GizBlog.it, ed ora su CryptoMinando.it. Sono nel mondo delle criptovalute come minatore dal 2013 ed ad oggi seguo gli aspetti tecnici legati alla blockchain, crittografia e dApps, anche per applicazioni nell'ambito dell'Internet of Things, la mia branca di studio.
Follow Me:

Related Posts

Rispondi