Exchange Tutorial

Guida all’uso di Binance per acquistare criptovalute alternative

Dopo avervi spiegato come utilizzare Coinbase per acquistare le principali criptovalute (cos’è una criptovaluta?), oggi vi introdurrò uno degli exchange Coin-to-Coin attualmente più utilizzati per la compravendita di altcoins. L’exchange in questione è Binance, uno dei più importanti al momento, visto che vanta più di sei milioni di utenti.

Su Binance sono disponibile decine e decine di criptovalute alternative al Bitcoin, ad Ethereum ed alle principali monete. Uno dei vantaggi di Binance è che, a differenza di Bitfinex che chiede 10.000 USD per l’iscrizione, non vi è un alcun deposito minimo necessario per attivare l’account. Inoltre, potrete prelevare fino ad un massimo di due Bitcoin al giorno senza dover effettuare alcuna verifica della vostra identità. Davvero niente male dunque.

Binance

Il rovescio della medaglia è che Binance è un exchange in cui potrete solamente utilizzare Ethereum, Bitcoin, Tether o Binance Coin per acquistare le altre monete. Perciò non potrete versare direttamente valuta FIAT (Euro o Dollari), ma criptovalute che poi potrete scambiare in Ethereum o Bitcoin per poi comprare altre monete. Ciò rende anche un po’ più difficile per i novizi effettuare i primi acquisti, visto che i prezzi delle monete non sempre appaiono chiari. Approfondiremo anche questo aspetto.

Se invece volete acquistare per la prima volta Bitcoin, Ethereum, Litecoin o Bitcoin Cash, allora vi rimandiamo al nostro tutorial relativo a Coinbase. Poi da Coinbase potrete eventualmente trasferire le vostre monete su Binance ed acquistare Altcoins.

Binance: un po’ di storia e dettagli

Binance nasce il 15 luglio 2017, quando il CEO Zhao ChangPeng avvia il trading per la prima volta. Ad accompagnare la piattaforma, nasce anche il token Binance coin (BNB), usato sia per finanziare lo sviluppo dell’exchange che come moneta di scambio.

Binance è stato designato per essere uno degli exchange più rapidi, in grado di raggiungere un order rate massimo di 1.5 milioni di ordini al secondo. Inoltre, offre il pieno controllo di fondi, ordini, mercati e depositi direttamente dall’applicativo mobile, disponibile sia per iOS che per Android.

Primo passo: registrazione dell’account

Il primo passo, per iniziare, è quello di recarsi sul sito web di Binance tramite il seguente link: Clicca Qui. Non vi nascondiamo che usando il nostro referral incluso nel link soprastante potrete dare un piccolo contributo gratuito al mantenimento del blog.

Binance

Verrete dunque indirizzati su Binance. Cliccate ora in alto a destra su “Register“.

Binance

Compilate i campi con i vostri dati, ovvero e-mail e password. La password dovrà poi essere riconfermata nel campo sottostante e dovrà contenere almeno una lettera maiuscola ed un numero. Spuntate poi la casella a lato di “I agree…” e cliccate su Register.

Vi apparirà un test di sicurezza: fate scorrere lo slider (pallino) con il mouse fino a quando il tassello del puzzle completerà la figura.

Binance

Vi verrà ora inviata l’e-mail per l’attivazione.

Binance

Aprite l’e-mail e cliccate su “Verify Email“.

Binance

Cliccate ora su “Login“. Verrete quindi rimandati al sito web di Binance.

Binance

Eseguite l’accesso con le vostre credenziale e fate il test di sicurezza.

Binance

Ora spuntate le cinque caselle a destra relative alle misure preventive di sicurezza. Cliccate poi su “I understand, continue“.

Binance

Vi verrà ora richiesto di inserire un metodo di autenticazione a due fattori, a scelta fra il codice via SMS oppure l’uso di Google Authenticator. Esaminiamo entrambe le opzioni.

Google Authenticator

Nel caso in cui scegliate Google Authenticator, scaricate dal Play Store Android o dall’App Store Apple l’omonimo applicativo.

Binance

Scaricata l’App, cliccate su “Next step” per proseguire.

Binance

A questo punto aprite l’App sullo smartphone e, dopo aver saltato il tutorial iniziale cliccate sull’icona rossa con il simbolo più al centro.

Scansionate dunque il QrCode. Vi apparirà dunque un codice numerico che cambierà ogni 60 secondi. Vi servirà per fare l’accesso a Binance. Fatto ciò, su Binance cliccate su “Next step” per proseguire.

Binance

Ora trascrivete la vostra Chiave di sicurezza su di un foglio. Vi servirà nel caso in cui perdiate il telefono. Cliccate poi su “Next step” per proseguire.

Binance

Ora vi verrà richiesto di inserire sia il codice della chiave trascritta al punto precedente, sia quello generato dall’App Authenticator che la password del vostro account. Cliccate poi su “Enable Google Authentication” per proseguire.

Avete attivato dunque l’autenticazione a due fattori per il login.

SMS Authentication

Nel caso in cui scegliate la verifica tramite codice ricevuto per SMS, inserite il vostro numero.

Binance

Cliccate poi su Send SMS. Inserite il codice nel riquadro e premete “Submit”. Fatto, avete attivato la verifica tramite SMS per il login.

A questo punto verrete rimandati nella vostra dashboard.

Binance

Secondo passo: depositare monete

Come detto in apertura, Binance è un exchange Coin-to-Coin, dunque dovrete per forza utilizzare altre monete, quali Ethereum, Bitcoin o Litecoin acquistate in precedenza su Coinbase ad esempio, per acquistare criptovalute alternative.

Sarà quindi necessario depositare tali monete sull’account di Binance appena registrato. Vediamo come si esegue la procedura.

Binance

Per prima cosa dirigetevi in alto a destra, sulla sezione Funds. Attendete un secondo ed apparirà un menu a tendina in cui vi verrà mostrata la voce Deposits. Cliccateci sopra.

Binance

Vi appariranno ora sulla destra i vostri depositi precedenti. Sulla sinistra invece, potrete scegliere che moneta depositare.

Binance

Supponiamo decidiate di depositare Ethereum. Cerchiamo Ethereum a sinistra e clicchiamoci sopra.

Binance

Vi verrà mostrato ora l’indirizzo dove effettuare il deposito. A questo punto, dal vostro wallet oppure da Coinbase se siete appena entrati in questo mondo, effettuate la transazione verso l’indirizzo di deposito di Binance.

Entro qualche minuto o massimo poche ore, troverete i vostri fondi depositati nella sezione Balances.

Terzo passo: acquistare e vendere altcoins

Passiamo ora la fase più interessante, ovvero la compravendita di altcoins. Prima di procedere però, vi consiglio un passaggio preliminare per ridurre le fee (tasse) d’acquisto.

Binance

Binance come molti altri exchange ha una propria Criptovaluta, chiamata BNB. Comprando qualche BNB da tenere depositato sul vostro account, potrete pagare le fees usando i BNB, andando ad ottenere uno sconto sulle spese del 50%. Ciò permette inoltre di non intaccare le monete acquistate o vendute, che dunque non subiranno perdite di qualche decimale come accadrebbe altrimenti per pagare le commissioni.

Ora vi mostrerò il procedimento per l’acquisto di due BNB ma la procedure è la medesima per tutte le valute disponibili su Binance.

Binance

Per prima cosa, muovete il mouse in alto a sinistra su Exchange, attendete un secondo ed apparirà la voce Basic. Cliccateci su. Verrete rimandati nell’exchange vero e proprio.

Binance

Nella parte centrale è visibile il grafico con l’andamento delle ultime ore della valuta selezionata.

Binance

In alto a destra, è visibile una piccola casella di testo, riportata qua sopra, in cui potrete cercare la valuta che vi interessa. Potrete anche selezionare con che moneta pagare, scegliendo fra BTC, ETH, BNB ed USDT. Ovviamente, scegliete la valuta che avete precedentemente depositato, nel mio caso ETH.

Binance

Mettiamo che io voglia acquistare BNB, ovvero la moneta di Binance. Cerchiamo BNB e clicchiamo sul primo risultato. Si aprirà ora il grafico con l’andamento delle ultime ore.

Binance usa come riferimento il prezzo della moneta di partenza – quella con cui state comprando -, in questo caso Ethereum. Per questo motivo non è sempre immediato comprendere a che prezzo state per acquistare, specie per i neofiti. Fortunatamente, in alto è ben visibile una barra con la conversione in Dollari.

Binance

Su di essa sono anche visibili altri parametri. Essi sono: la variazione, sia in decimali che percentuale, il valore massimo e minimo raggiunto ed il volume di ordini eseguiti. Tutti relativi all’arco delle 24 ore precedenti.

Sotto al grafico dell’andamento troverete la sezione dedicata alla compravendita. Ci sono tre tipologie di ordine in acquisto o vendita: Limit Order, Market Order, Stop-limit order.

Limit order

Limit order è un ordine di acquisto o vendita che viene soddisfatto solamente quando il prezzo della moneta raggiunge la soglia da voi selezionata.

Binance

Nell’immagine per esempio, cliccando “Buy BNB” verrà impostato un ordine di acquisto di due BNB ad un prezzo di 0.0132 Eth, mentre il prezzo attuale del mercato si aggira a 0.0136 Eth. In questo modo, appena il prezzo scenderà alla soglia fissata l’ordine verrà soddisfatto. La stessa procedura può essere fatta per la vendita ad una certa soglia.

Market order

Il Market order è un ordine di acquisto o vendita che vi permetterà di comprare o vendere immediatamente al prezzo di mercato una certa quantità di monete da voi definita.

Binance

Nell’immagine per esempio, cliccando “Buy BNB” verrà impostato un ordine di acquisto di due BNB al prezzo di mercato. Verrà dunque soddisfatto immediatamente. La stessa procedura può essere fatta per la vendita immediata.

Stop-Limit order

Gli Stop-Limit order sono una coppia di ordini per proteggersi da eventuali crolli di mercato o per incassare il guadagno oltre una certa soglia. Il compimento di uno implica il cancellamento dell’altro.

BinanceNell’immagine, per esempio, possiedo due BNB. Posso fare in modo che se il prezzo crolla sotto un certo valore – in questo caso 0.013 Eth – i BNB vengono venduti per minimizzare le perdite (Stop-loss), mentre se il prezzo sale e raggiunge un certo valore impostato dall’utente – in questo caso 0.014 Eth – i BNB vengono venduti per “incassare” il guadagno (Limit-order)La stessa procedura può essere utilizzata sia per l’acquisto che per la vendita.

Le procedure e tipologie di ordini sono valide per tutte le monete ovviamente.

Osservazioni: il minimo ordine di acquisto o vendita è pari a 0.02 ETH, circa 20 dollari in questo momento.

Quarto passo: prelevare monete

Mettiamo caso che vogliate prelevare tutto ed inoltrarlo a Coinbase per vendere Bitcoin, Ethereum o Litecoin ed incassare l’equivalente in euro sul vostro conto.

Recatevi dalla vostra Dashboard alla sezione Balances, reperibile nel menu a tendina che apparirà selezionando Funds.

Binance

A questo punto vi verranno mostrati tutti i vostri bilanci. Nel caso in cui vogliate ritirare i token Request Network, cliccate a destra  sulla voce “Withdrawal“.

Binance

Inserite dunque nella pagina che appare l’indirizzo a cui volete spedire i token e, poco sotto, la quantità desiderata. Cliccate su Submit, eseguite il test di sicurezza ed attendete l’email di approvazione da parte di Binance. La stessa procedura è valida per tutte le criptovalute.

Binance

Attenzione però, il limite giornaliero di prelievo per gli utenti non verificati è pari ad un massimo di due Bitcoin.

Commissioni e spese

Come tutti gli exchange, anche Binance ha delle commissione sui prelievi, acquisti e vendite. Più nel dettaglio, per un acquisto o vendita Binance trattiene lo 0.1% della somma acquistata o venduta. Usando BNB come spiegato prima si scende allo 0.05%.

Non ci sono tasse sui depositi, mentre sono presenti sui prelievi. Esse variano da criptovaluta a criptovaluta. Di seguito, trovate le tasse per i principali token, visibili per esteso anche al seguente link.

Binance

 

Mi auguro di essere stato chiaro e non mi resta che augurarvi buona fortuna per i vostri investimenti! In seguito arriveranno ulteriori approfondimenti sulle varie tipologie di ordini e sul trading. Per eventuali dubbi o domande, lasciate un commento.

Investite solo ciò che siete disposti a perdere…

 

sharing-caring

Vi invitiamo a seguirci sul nostro canale Telegram ed anche sul gruppo ufficiale Telegram, dove sarà possibile discutere insieme delle notizie e dell’andamento del mercato, sulla nostra pagina Facebook e sul nostro account Twitter.

Marco Picchi

Ingegnere Elettronico, da anni appassionato di hardware, IoT e reti. Ho scoperto Bitcoin nel 2012 per poi buttarmi sul mining casalingo l'anno successivo. Ad oggi seguo con interesse lo sviluppo di tecnologia Blockchain.
Follow Me:

Related Posts

Rispondi